Salute

Caduta dei capelli, alcuni tipi di cibi possono peggiorarla. Ecco quali

Caduta dei capelli, alcuni tipi di cibi possono peggiorarla. Ecco quali

La caduta dei capelli è molto comune in autunno, sebbene ci sono numerose persone che sperimentano una debolezza della chioma anche durante il resto dell’anno.

Gli scienziati hanno identificato un componente dietetico che può accelerare la caduta e il diradamento dei capelli. Attenzione dunque a ciò che finisce sulla nostra tavola.

Quali tipi di cibi favoriscono la caduta dei capelli.

Come si legge su Express, un nuovo studio condotto sui topi e pubblicato su Nature ha fatto luce sui cambiamenti che si verificano nei tessuti dopo aver mangiato cibi ricchi di grassi.

I ricercatori giapponesi della Tokyo Medical and Dental University hanno scoperto che una dieta ricca di grassi potrebbe accelerare la caduta e il diradamento dei capelli che si verificano come inevitabile conseguenza della vecchiaia.

L’obesità può portare all’esaurimento delle cellule staminali del follicolo pilifero attraverso l’induzione di segnali infiammatori, che a loro volta bloccano la rigenerazione del follicolo pilifero.

Lo studio ha scoperto che i cambiamenti nei capelli e nella pelle dei roditori si sono verificati dopo soli quattro giorni di dieta ricca di grassi.

Il team ha anche osservato aumenti significativi dello stress ossidativo, che è noto per influenzare la crescita dei capelli.

Le parole dell’autore principale dello studio.

L’autore principale dello studio, Hironobu Morinaga, ha dichiarato:

“L’alimentazione con una dieta ricca di grassi accelera il diradamento dei capelli esaurendo gli HFSC (Hair follicle stem cells, ndr) che reintegrano le cellule mature che fanno crescere i capelli”.

“Abbiamo confrontato l’espressione genica negli HFSC tra i topi nutriti con HFD (hair follicle density, ndr) e i topi alimentati con dieta standard e abbiamo tracciato il destino di quegli HFSC dopo la loro attivazione”.

“Abbiamo scoperto che quegli HFSC nei topi obesi alimentati con HFD cambiano il loro grasso nei corneociti e nei sebociti della superficie della pelle che secernono sebo dopo la loro attivazione nei vecchi topi”.

Nota bene: questo articolo ha uno scopo illustrativo e non è il alcun modo sostitutivo del parare medico. Foto di Engin Akyurt da Pixabay.