Categorie
politica

Ex tesoriere Luigi Lusi ha sottratto al partito Margherita 13 milioni

Roma – Il senatore del Partito Democratico Luigi Lusi è stato iscritto nel registro degli indagati per il reato di appropriazione indebita, per aver sottratto per interessi privati e immobiliari circa 13 milioni di euro per conto della Margherita, partito del quale era tesoriere, e che riceveva denaro pubblico. Lo riportano oggi molti quotidiani nazionali, che specificano che il parlamentare ha già confessato e ha promesso che restituirà i soldi. Fra il gennaio 2008 e l'agosto 2011 sarebbero stati fatti 90 bonifici verso la società 'TTT srl' che secondo l'accusa è di Lusi. Inoltre circa 1,9 milioni sarebbero stati usati per l'acquisto di un immobile di lusso a Roma. In pratica l'ex tesoriere è accusato di aver finanziato se stesso con il denaro del partito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.