“Verity”, la statua della donna nuda e incinta: polemiche in Gran Bretagna

Verity, la statua della donna incinta 01

ILLFRACOMBE (REGNO UNITO) – L’artista britannico Damien Hirst ha realizzato un’enorme statua in bronzo ( più di 20 metri per  25 chili di peso) dal nome “Verity”. La scultura raffigura una donna nuda e incinta e verrà installata nella cittadina inglese di Ilfracombe. Qui, in molti hanno protestato. Se infatti c’è chi la considera come “una meravigliosa idea per attirare nuovi visitatori”, altri la vedono come un vero e proprio insulto alle donne, che “incoraggia alla gravidanza giovanile”.

Da una parte ci sono i fan di questo discusso artista che considerano “Verity”, aperta da un lato e con il teschio i muscoli e il feto in bella evidenza, come “una moderna rappresentazione allegorica della verità e della giustizia”. Dall’altra parte, i detrattori sono invece molti e i più inferociti sono proprio i cittadini di Ilfracombe, che hanno scritto a dozzine al consiglio della città per protestare contro la sua installazione.

I commenti sono poi finiti sul web, dove, come racconta il Daily Mail, il tono si è fatto molto più acceso: “Cosa diavolo ha fatto di male la nostra cittadina per meritarsi una cosa del genere?” , scrive qualcuno “è oscena, disgustosa e grottesca” aggiunge qualcun’altro.

I maligni sostengono che sia un modo di Hirst di fare pubblicità al suo ristorante di pesce “11 The Quay”, mentre i più drastici suggeriscono di “tirarla giù del tutto”. A quanto pare però, i cittadini saranno costretti a sopportare “Verity”: il consiglio comunale non ha affatto intenzione di bloccare  la sua istallazione.

Potrebbero interessarti anche...