Categorie
photogallery

Roberto Bolle, 40 anni in punta di piedi e a passo di danza FOTO

ROMA – Roberto Bolle compie 40 anni oggi 26 marzo. Il noto ballerino ha danzato nei maggiori teatri del mondo e con le compagnie più prestigiose, come l’American Ballet Theatre, il Balletto dell’Opéra di Parigi, il Balletto del Bolshoi e del Mariinskij-Kirov, il Royal Ballet. Si è esibito al Golden Jubilee della Regina Elisabetta a Buckingham Palace, mentre nel 2004 ha danzato al cospetto di papa Giovanni Paolo II sul sagrato di Piazza San Pietro. È Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana e Ambasciatore Unicef. E ora per i 40 anni  Roberto Bolle si regala ‘Viaggio nella Bellezza’, un libro fotografico, in uscita il 2 aprile per Rizzoli, con le immagini realizzate da Fabrizio Ferri e Luciano Romano.

Il volume raccoglie alcune delle più belle immagini dell’étoile realizzate durante i suoi Gala nei luoghi più suggestivi d’Italia, dal Colosseo alla Valle dei Templi di Agrigento, dall’Arena di Verona a Piazza del Plebiscito. Apre il libro un servizio inedito di Fabrizio Ferri che ha immortalato Bolle tra le rovine di Pompei, simbolo della bellezza e al tempo stesso della fragilità del nostro Paese. Il libro, fortemente voluto dall’artista, è insieme esaltazione dell’eccezionalità del nostro patrimonio artistico e monito a non depauperarla. Il Viaggio nella Bellezza continuerà poi anche quest’estate con la ripresa del tour del Gala ‘Roberto Bolle and Friends’ che, dopo la partenza da Los Angeles il 10 e il 12 luglio, approderà in Italia il 18 e il 19 luglio al Teatro Lirico di Cagliari. Alle ormai consolidate tappe dell’Arena di Verona e delle Terme di Caracalla di Roma, si affiancheranno quest’anno le novità del Teatro Ariston di Sanremo, il Bellini di Catania e soprattutto il Teatro Grande degli Scavi di Pompei.

Nato a Casale Monferrato, formatosi alla Scuola del Teatro alla Scala di Milano, di cui è étoile dal 2004, Bolle ha portato in scena tutti i ruoli più importanti del repertorio classico. Per avvicinare il balletto a un pubblico sempre più vasto, ha portato il suo Gala Roberto Bolle and Friends fuori dai teatri, nelle grandi piazze (dal sagrato del Duomo di Milano a piazza Plebiscito a Napoli) e in alcuni dei luoghi più belli d’Italia, siti tutelati dall’Unesco come patrimonio dell’umanità. Attraverso la danza e la sua visione dell’arte, è diventato uno degli ambasciatori della cultura del nostro Paese nel mondo. Nel febbraio 2006 si è esibito nella cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici Invernali di Torino. Dopo il successo di pubblico e di critica riscosso al suo esordio al Metropolitan di New York nel 2007, dove ha danzato con Alessandra Ferri per il suo addio alle scene, nel 2009 è stato nominato ‘Principal’ dell’American Ballet Theatre entrando organicamente nella stagione della Compagnia, onore mai tributato a nessun altro ballerino italiano. Da allora, ogni anno, è tra i protagonisti della stagione dell’ABT.

Del 2010 è l’incontro con Peter Greenaway, che lo ha chiamato a interpretare il simbolo dell’arte italiana nella sua installazione “Italy of cities” – realizzata per il padiglione italiano dell’Expo di Shangai 2010 – e Bob Wilson, che gli ha dedicato uno dei suoi voom portrait, “Perchance to Dream”, installazione multimediale inaugurata a New York a novembre. Dal 1999 è Ambasciatore di buona volontà per l’Unicef. Dal 2007, inoltre, Roberto Bolle collabora con il Fai – Fondo per l’Ambiente Italiano – e nel marzo 2009 è stato nominato Young Global Leader dal World Economic Forum di Davos. Nel 2012 è stato insignito del titolo di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, in virtù dei meriti acquisiti verso il Paese in campo culturale. Del 2014 è invece la Medaglia dell’Unesco, conferitagli a Parigi, per il valore culturale universale della sua opera artistica. A seguire la galleria di foto che l’Ansa gli dedica per il suo 40esimo compleanno. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.