Categorie
photogallery politica

Peng Liyuan, anche la Cina ha la sua Carla Bruni

Pechino – In Cina, Peng Liyuan, già da quando aveva venti anni è un idolo della musica folk cinese, una star. Venticinque anni, la bella Peng sposa accidentalmente un politico in ascesa ora destinato a diventare il presidente del colosso asiatico.

La bella Peng ha sposato un politico oscuro che ora, venticinque anni dopo, è destinato a diventare il presidente della Cina Popolare. Il marito di Peng è infatti Xi Jinping, l’attuale vicepresidente, in questi giorni in visita negli Stati Uniti che secondo quanto si racconta, succederà a Hu ad ottobre alla guida del partito: ciò gli permetterà nel 2013 di diventare presidente.

A quanto racconta il Wsj, Xi è andato negli Stati Uniti senza moglie dato che teme di essere offuscato dalla sua compagna, la prima futura First Lady che, come accade sempre in Cina, non sarà invisibile. D’altronde, Peng Liyuan è abituata a cantare davanti a migliaia di persone. La Carla Bruni di Cina, racconta che quando conobbe Xi Jinpoing, non rimase affatto impressionata: il futuro leader lo trovava “rozzo e vecchio”. Poi avrebbe capito che Xi era “poco sofisticato ma davvero intelligente”: era riuscito a conquistarla interrogandola sulle sue tecniche canore.

Racconta Peng che “quando torna la sera, non ho mai pensato che in casa ci sia un leader”, figlio fra l’altro di un eroe della rivoluzione, ma d’altra parte Xi “quando arrivo a casa, non pensa a me come a una star”. “Ai miei occhi è solo mio marito. E ai suoi occhi io sono semplicemente sua moglie”.

Insomma, in tanti si sono accorti che orma la Cina è a un passo dalla sua “prima” first lady. Ruolo che Peng, a 50 anni, non sembra voler rifiutare. Per presentarsi davanti agli occhi dell’entourage comunista, ha ridotto le esibizioni con trucco pesante e abiti vistosi, è diventata ambasciatrice di buona volontà su Hiv e tubercolosi per l’Organizzazione mondiale della sanità, è andata a cantare nelle zone terremotate del Sichuan, ha fatto sapere che la figlia ventenne che studia ad Harvard in incognito, era tra i giovani volontari che aiutavano le popolazioni colpite. Poi ha anche vinto un milione di yuan (circa 120mila euro) al China Arts Awards, cosa che in realtà in Cina non è stata vista di buon occhio.

Ora si fa fotografare con l’uniforme, anche quando canta: perché incidentalmente Peng è anche generale dell’esercito.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.