Un finto Justin Bieber fomenta la prostituzione in chat

Un finto Justin Bieber fomenta la prostituzione in chat

New York – Le autorità canadesi hanno arrestato un 34enne che si è finto Justin Bieber ed ha minacciato e molestato online una 12enne. La giovane fan del cantante risiede in New Jersey e la polizia della Essex County ha lanciato un'investigazione congiunta con il Toronto Police Service. L'uomo, che fingeva di essere Bieber su Facebook, ha tenuto conversazioni a sfondo sessuale con un'agente in incognito ed ha richiesto un incontro. Quando si è presentato nell'appartamento dell'incontro, la polizia canadese lo ha arrestato ed ha perquisito la sua abitazione. Il falso Bieber avrebbe ripetutamente minacciato di far del male alla famiglia dellavrb/ecs giovane ragazza se questa non avesse accettato di compiere atti sessuali utilizzando una web cam. L'uomo è anche accusato di aver minacciato di mettere i video su un sito porno e di fomentare la prostituzione minorile. Gli agenti di Justin Bieber non hanno ancora rilasciato commenti.

Potrebbero interessarti anche...