Paul McCartney scrive alla Russia: “Liberate le Pussy Riot”