Jacko “quotidiano” raccontato dall’ ex assistente

Jacko “quotidiano” raccontato dall’ ex assistente

Los Angeles (California) – Il 25 giugno prossimo ricorre il terzo anniversario della scomparsa di Michael Jackson, avvenuta nel 2009. Jacko amava passare l’aspirapolvere, arrampicarsi sugli alberi, leggere fumetti e si divertiva a portare giù la spazzatura. A raccontare il re del pop in questa veste di quotidiana normalità – riporta il sito Gala.fr – è il suo ex assistente e confidente, Frank Cascio, nel libro ‘Il mio amico Michael’, edito da Michel Lafon. Il Re del Pop e Cascio non avevano rapporti di parentela, ma erano più che amici. Un triste anniversario sarà quello del 25 giugno prossimo, che Frank vorrebbe trascorrere dal suo mentore, dove Jacko è sepolto, sulla terrazza del grande mausoleo del cimitero di Forest Lawn Memorial Park a Glendale, un sobborgo nei pressi di Los Angeles. Cascio a causa dei sui impegni di lavoro non è sicuro però di poter realizzare questo desiderio. “Ma – assicura – qualunque cosa accadrà nella mia vita niente e nessuno potrà mai sostituire Michael”.

Potrebbero interessarti anche...