musica

Michael Jackson, fan fanno causa a Conrad Murray: un euro di risarcimento

"Michael Jackson, mi molestò da 10 a 14 anni", nuove accuse di pedofilia

ROMA – Muore Michael Jackson e fanno causa al dottor Conrad Murray, condannato a quattro anni di carcere negli Stati Uniti per l’omicidio involontario della popstar. Così cinque fan di Michael Jackson hanno ottenuto, come risarcimento simbolico, un euro per il danno morale subito.

“E’ la prima volta, per quanto ne so, in cui viene riconosciuto il concetto del danno emotivo in relazione alla morte di una pop star”, ha dichiarato l’avvocato dei fan, Emmanuel Ludot, felice di essere andato fino in fondo “nonostante gli sberleffi”. Il riconoscimento dello status di vittima – secondo i legali – può permettere di richiedere anche l’accesso alla tomba di Michael Jackson a Los Angeles, che è interdetta al pubblico.

Tra i fan, c’è anche Myriam Walter, presidente dell’associazione ‘Michael Jackson Community”, basata a Montargis, nel centro della Francia, che fu la prima a promuovere la causa. Nella pratica, anche se l’euro simbolico non verrà richiesto al dottor Murray, che è stato rilasciato lo scorso autunno, ”il riconoscimento dello status di vittima potrà consentire ai miei clienti di chiedere di poter accedere al luogo dell’inumazione di Michael Jackson a Los Angeles, che è vietato al pubblico”, ha spiegato Ludot. La pop star è morta a Los Angeles il 25 giugno 2009, all’età di 50 anni, per aver assunto, con la complicità del suo medico, una quantità eccessiva di anestetico che usava come sonnifero.

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.