Categorie
musica

Lady Gaga e quei “finti” follower su Twitter

New York – Lady Gaga ha davvero 20 milioni di follower su Twitter o molti di questi fan sono falsi? La compagnia britannica di marketing StatusPeople afferma di avere un sistema per smascherare gli utenti finti o inattivi dei social network, secondo il quale il 30% dei seguaci di Lady Gaga sarebbe falso. Secondo diversi esperti di marketing per social media, un numero crescente di star sta facendo ricorso ai finti follower e spesso la decisione viene presa dai pubblicisti, dai manager, dalle case discografiche delle celebrity, che a volte non sono informate dell’utilizzo di tale strategia, volta a dare un tocco in più all’immagine degli artisti. “E’ un modo di vantarsi, di mostrare quanto successo si ha. I seguaci sono un mezzo attraverso il quale creare profitto. Le star possono beneficiare dei finti follower, direttamente ed indirettamente” ha spiegato un esperto di marketing a E! Tv. In effetti, le celebrity vengono pagate migliaia di dollari per scrivere di qualche prodotto su Twitter, perché il loro messaggio sarà letto dai fan.

Inoltre, gli artisti possono chiedere di più per essere protagonisti di una pubblicità via Twitter, proprio grazie al costante incremento della loro popolarità. Ma chi sono i finti follower? “Può trattarsi di un gruppo di account ‘zombie’ creati da un programmatore furbo” ha aggiunto l’esperto. Gli account fantasma possono essere impostati per seguire un insieme di profili di Twitter, impostati in modo tale da rappresentare particolari categorie demografiche e sociali. Questi account sono poi venduti in gruppo da broker specializzati. Di solito, si paga da 50 centesimi di dollaro a 2 dollari a follower. Secondo StatusPeople, Lady Gaga non è la sola a sfruttare tale tecnica di marketing. Il 22% dei follower di Justin Bieber, ad esempio, sarebbe falso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.