Jimmy Page: “Robert Plant era troppo occupato per tour dei Led Zeppelin”

Led Zeppelin, in streaming su Spotify l'intera discografia

Londra (Regno Unito) – Si scopre che i fan dei Led Zeppelin non sono stati i soli a pensare che la reunion trionfale del gruppo nel 2007 poteva condurre a un vero e proprio tour. A raccontarlo, alla rivista Rolling Stone, è Jimmy Page. “Alcuni di noi volevano continuare – ha raccontato il chitarrista – Pensavano che ci sarebbero stati altri concerti in un non lontano futuro. In fondo c’era ancora un sacco di lavoro da mostrare”.

L’ostacolo è stato però il frontman Robert Plant. “Era impegnato – racconta Page – Era alle prese con il suo sodalizio artisticolo con Alison Krauss. Io ho fatto delle prove con gli altri due ragazzi. E’ andata bene ma la nostra debolezza stava nel fatto che nessuno di noi canta”.

Con Plant fuori dal progetto, Jimmy Page, John Paul Jones e il batterista Jason Bonham hanno continuato a provare insieme all’inizio del 2008, ma senza molta convinzione. “Non abbiamo fatto alcuna registrazione professionale – ha spiegato Page – avevamo solo un piccolo registratore digitale. Pensavo che il prodotto finale fosse buono. Ma ci mancava in ogni caso un cantante”.

A proposito delle prove del gruppo senza di lui, Plant aveva detto “In molti pensano che dobbiamo andare in tour. Io credo però – ha spiegato – che prima abbiamo bisogno di un album credibile” Steven Tyler ha anche detto di essere volato in Inghilterra per suonare con la band. “Il momento non era dei migliori – ha commentato Page – Abbiamo messo molto nel concerto del 2007. Era un lavoro ottimo, promettente. Ma c’era quest’altra cosa che stava succedendo (la sua esperienza musicale con Krauss, ndr). E questo è tutto”.

Potrebbero interessarti anche...