John Galliano, il genio è tornato. Dopo 2 anni di silenzio a Vanity Fair: “Ora sono pulito”

MILANO – Era il 2011 quando, a seguito dello scandalo di alcune sue dichiarazioni antisemite in un bistrò parigino, venne licenziato da Christian Dior.

Sono passati più di due anni e poco o niente si è più saputo su John Galliano. Ora, dopo due anni di silenzio, il maestro di moda torna a parlare e lo fa attraverso una lunga intervista per Vanity Fair in cui traspare tutto il suo stato d’animo.

Un John Galliano completamente nuovo che è davvero intenzionato a risorgere dalle cenere cui è precipitato due anni fa.

E proprio da quel drammatico episodio inizia a parlare l’ex Direttore Creativo di Dior quando, in preda all’alcool, insultò con frasi antisemite una coppia di ebrei. John Galliano pagò a caro prezzo il fattaccio, con il licenziamento in tronco da Dior e una multa di 6000 euro da pagare. E sebbene il licenziamento stesso fu controverso, ora John sembra pentito di quello che ha fatto ed ha ammesso di dover riconoscere che “pur scusandomi nuovamente di quella mia cattiva azione, il duro percorso di questi mesi mi ha aiutato a scoprire il bambino affamato di creare, che era in me“.

Si tratta della peggiore cosa che ho mai detto in vita mia, ma non ne avevo intenzione” ha aggiunto il maestro di moda. “Ho cercato di capire perché la mia ira fosse diretta contro gli ebrei – ha aggiunto – e adesso ho realizzato che ero terribilmente arrabbiato e così scontento di me, che ho sparato la cosa più oltraggiosa che potessi dire”.

Non ha mezze misure anche per raccontare la vita che faceva mentre era Direttore Creativo di Dior: “Per sentirmi sempre al massimo facevo ricorso a droghe e alcol. Ero convinto di dire basta quando avrei voluto. Non ammettevo di essere un alcolizzato. Invece, ero diventato uno schiavo”.

Ci sono due persone, poi, che John Galliano si sente di voler ringraziare nell’intervista. Si tratta di Kate Moss e Linda Evangelista, due care amiche che hanno saputo stargli vicino nel momento del bisogno. Subito dopo il licenziamento dalla griffe francese, infatti, John è stato ricoverato per molto tempo in una clinica in Arizona e Kate Moss e Linda Evangelista che lo hanno aiutato nel lungo percorso di disintossicazione e riabilitazione: “Ho avuto al mio fianco Linda e Kate che mi hanno incoraggiato quando volevo gettare la spugna. Non gli dirò mai abbastanza grazie, grandi, inestimabili e insostituibili amiche mie”.

Ma Kate Moss ha fatto anche altro per John Galliano: “Una volta disintossicato, la spinta alla ripresa l’ho avuta quando, ancora Kate, ha voluto commissionarmi la creazione del suo abito da sposa. In questo modo mi regalato la riabilitazione creativa”.

Ora il maestro di moda vuole riprendere a pieno la sua vita: “Adesso sto tornando pian piano alla moda. Dopo una seconda possibilità , che mi è stata offerta da Oscar de la Renta, ho in programma nuovi obiettivi anche se mi sembra di vivere in una bolla”.

L’ex direttore creativo di Dior ha anche confessato di aver rischiato di “finire in manicomio o due metri sotto terra al camposanto” a causa delle sue dipendenze, ma che ora è finalmente libero e “pulito” e che quella con Vanity Fair è la prima intervista della sua vita condotta senza essere in uno stato alterato.

Forza John, il mondo della moda sente la tua mancanza.

 

Fonte: Vanity Fair

Potrebbero interessarti anche...