Categorie
moda

Arrestato l’uomo che fece piangere Cavalli, e non solo

ISERNIA_ Ci sono oggi maggiori dettagli sull’arresto per bancorotta fraudolenta del magnate dell’abbigliamento italiano Tonino Perna, già proprietario della IT Holding, gigante del settore abbigliamento che è fallito nel 2008
Perna è accusato di avere usato 61 milioni di euro di fondi destinati a IT Holding per altri scopi, tra cui presumibilmente incrementare il suo patrimonio personale. La polizia finanziara ha intanto confiscato le proprietà personali di Perna, tra cui una villa e due case a Capri, un appartamento nel centro di Roma, una villa a Porto Cervo, l’esclusivo resort di lusso in Sardegna, e uno yacht .Tra i marchi una volta di proprietà di IT Holding c’erano Gianfranco Ferrè e Malo più le seconde linee a grande diffusione di marchi importanti, tra cui Roberto Cavalli (Just Cavalli), Versace (Versus), Trussardi, Dolce & Gabbana (D&G), John Galliano. Quando IT Holding è affondato sotto il peso dei debiti accumulati durante la crisi di liquidità del 2008, il futuro di queste linee era stata messa in dubbio. Roberto Cavalli scoppiò in lacrime alla notizia. Partito da una piccola sartoria aperta a Isernia, Tonino Perna era arrivato a creare un vero e proprio impero della moda controllato attraverso la It Holding, società quotata in borsa. Nel febbraio del 2009, il crollo. L’arrivo dei commissari straordinari nel quartier generale di Pettoranello di Molise, inviati dall’allora ministro dello Sviluppo economico, Claudio Scajola, non solo ha messo la parola fine al colosso dell’alta moda, ma ha anche gettato il seme per “la più importante operazione per reati finanziari condotta in Italia dopo quella della Parmalat”, ha detto il procuratore capo di Isernia, Paolo Albano, durante la conferenza stampa convocata ieri per illustrare i dettagli dell’operazione “Alta Moda”, condotta dalla Guardia di finanza isernina.
Sono stati dunque i commissari Stanislao Chimenti, Andrea Ciccoli e Roberto Spada a varcare le soglie del Palazzo di giustizia di Isernia per segnalare le anomalie contabili riscontrate nella voluminosa documentazione raccolta nella sede della società capogruppo e nella altre aziende controllate.

Full size

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.