Depressione post-parto, la crisi aumenta i rischi per le mamme

MILANO – La crisi economica aumenta il rischio di depressione post parto per le neo-mamme. L’allarme arriva da uno studio italiano del Dipartimento di Neuroscienze dell’ospedale Fatebenefratelli di Milano.

Se sulla crisi italiana e mondiale la donna e chi le è accanto non può fare molto, lo studio sottolinea come sia fondamentale il supporto del compagno o marito, della famiglia e degli amici. 

Con la crisi la depressione post parto colpisce anche le donne con buona istruzione e di stato sociale medio, ma soprattutto le donne immigrate da poco.

In Italia ad essere colpite dalla depressione post parto è il 16% delle donne, tra le 55.000 e le 80.000. Ma se le neo-mamme ricevono un sostegno subito rispondono positivamente alle terapie. L’importante è la diagnosi quando si è ancora in tempo. Per questo è importante rivolgersi a dei professionisti appena si notano segni di disturbi dell’umore, ansia o depressione. Una depressione post parto ha conseguenze non solo sulla mamma, ma anche sul figlio.

 

Potrebbero interessarti anche...