Categorie
maternità

Antidepressivi in gravidanza, rischi per il bebè

NEW YORK – Donne in gravidanza, attenzione agli antidepressivi: possono favorire disturbi della parola  e i problemi di linguaggio nel nascituro. E’ quanto rivela una ricerca delColumbia University College of Physicians and Surgeons a New York pubblicata sulla rivista JAMA Psychiatry.

Gli autori dello studio, guidati da Alan Brown, hanno utilizzato i dati del registro finlandese sulle nascite per il periodo 1996-2010 considerando un campione complessivo di 56.340 bimbi (di cui circa il 51% maschi).

I bambini sono stati divisi in tre gruppi: 15.596 erano stati esposti ad antidepressivi durante la vita prenatale in quanto le rispettive madri avevano una diagnosi di disturbi depressivi e avevano acquistato antidepressivi in gravidanza; 9.537 nel gruppo dei bambini ‘non-medicati’, ovvero non esposti a antidepressivi perché le rispettive madri (pur avendo una diagnosi in depressione) non avevano acquistato antidepressivi in gravidanza; 31.207 bimbi “non-esposti”, in quanto le rispettive madri non soffrivano di disturbi psichiatrici.

Gli esperti hanno osservato le diagnosi di disturbi del linguaggio (che insorgevano in media a quattro anni e mezzo di età); le diagnosi di disturbi scolastici (età media tre anni e mezzo); diagnosi di disturbi motori (età media della diagnosi quasi otto anni).

Dallo studio è emerso che i bambini esposti a antidepressivi nel corso della vita prenatale (le madri avevano acquistato almeno due confezioni di questi farmaci in gravidanza) presentano un rischio di disturbi del linguaggio del 37% maggiore rispetto ai bimbi non medicati (le cui mamme erano depresse ma non hanno preso farmaci in gravidanza) e del 63% maggiore rispetto ai bimbi non esposti ai farmaci (mamme non depresse).

Come hanno sottolineato gli autori dello studio,

“Abbiamo trovato un aumento significativo del rischio di disturbi del linguaggio tra i figli di madri che avevano acquistato almeno due confezioni di antidepressivi durante la gravidanza rispetto ai figli di madri depresse ma non trattate con antidepressivi in gestazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.