San Valentino, come festeggialo senza ingrassare

San Valentino, come festeggialo senza ingrassare

4 Febbraio 2022 - di Claudia Montanari

Si avvicina San Valentino, la festa degli innamorati. Se siete a dieta e avete paura di festeggiarlo perché temete che possa influire negativamente, allora leggete qui. Infatti, anche se il vostro obiettivo è quello di perdere peso, non vuol dire che dobbiate rinunciare a festeggiare San Valentino. Seguendo alcuni semplici consigli è possibile festeggiare il giorno degli innamorati pur seguendo la dieta ed evitando di sgarrare. Vediamo allora alcuni modi per riuscire a mantenere la propria dieta anche il giorno di San Valentino.



San Valentino al ristorante senza ingrassare

Se avete intenzione di festeggiarlo al ristorante, occhio al sale e alle cotture. Secondo i CDC (Centers for Disease Control and Prevention) una cosa a cui fare attenzione, nello specifico, è proprio il sodio. Più del 40% proviene da alimenti come pane e panini, affettati e salumi, pizza, pollame, zuppe, formaggi. Occhio anche ad ordinare carne, pollame e pesce ben cotti. Infine, si può considerare di scegliere un piatto da condividere, perché talvolta le porzioni dei ristoranti sono sufficienti per due.

Inoltre, non scegliere un dessert ti permetterà di aumentare spropositatamente le calorie ed evitare la miscela di grassi e zuccheri che si trovano spesso nei dolci. Un semplice caffè o un tè sarebbero sufficienti per concludere San Valentino quando si è a dieta. Se però come spesso accade vi è un menù fisso e il dessert è già incluso, cercate di non finirlo tutto: è sufficiente, infatti, assaggiarne solo un pezzettino.

A casa

Organizzare una cena a casa a lume di candela oltre che un gesto di amore per il partner è un buon modo per controllare quantità e ingredienti. Meglio evitare di friggere, optando per qualcosa di grigliato o cotto al vapore. Dal momento che stai preparando il pasto, non è necessario utilizzare molto grasso o condimenti eccessivi e ipercalorici.

I regali

Cioccolatini? Cerca di limitarne l’acquisto (e il consumo). Piuttosto che i dolci, meglio considerare un regalo più duraturo. O donare tempo di qualità. Anche una lunga, romantica, camminata può essere l’ideale. Se proprio ai bon bon non si riesce a rinunciare è imporrante non mangiarli tutti in una volta.

Il giorno dopo: se non avete voglia di rinunciare a festeggiare alla grande San Valentino anche se siete a diete, ne avete tutto il diritto. A questo punto allora è sufficiente correre ai ripari il giorno dopo: mangia qualcosa di leggero puntando su frutta e verdure e cotture light come quelle al vapore, bevi molta acqua per eliminare i liquidi e il gonfiore e, se riesci, fai una sessione in palestra.