Categorie
curiosità

Topless vietato, Jessica Krigsman denuncia polizia di New York

NEW YORK (STATI UNITI) – Jessica Krigsman era in un parco pubblico a Brooklyn prendendo il sole in topless quando degli agenti le hanno ordinato di coprirsi prima di arrestarla a luglio del 2012. Il fatto adesso è al centro di un processo che vede Jessica come parte lesa.

Come riporta il sito News.com, Jessica, 24 anni, stava mettendo in mostra le bellezza che le ha donato madre natura su una panchina di Calvert Vaux Park quando gli agenti prima l’hanno coperta, arrestata e poi portata in caserma per cinque ore. Rilasciata con un’accusa di “ostruzione” la giovane ragazza ha poi deciso di denunciare i poliziotti perché le avevano vietato un suo diritto fondamentale, e cioè prendere il sole in topless.

Seconda una sentenza della Corte di Appello nel 1992, a New York una donna si può mettere in topless qualora questo diritto è concesso anche agli uomini. “Una donna ha il diritto di andare in giro in topless ovunque nello stato di New York…E francamente, obbligare una donna a rivestirsi costituisce un reato,” ha detto l’avvocato della giovane donna.

Jessica_Krigsman_2

Jessica_Krigsman_1

1 risposta su “Topless vietato, Jessica Krigsman denuncia polizia di New York”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.