Categorie
curiosità

Asparagi e cumino per un San Valentino hot

I cibi afrodiasiaci per San Valentino? Non solo le tipiche ostriche e fragole e champagne. Ma asparagi e cumino. E non solo.

E’ la scoperta fatta da Shelly Marie Redmond, dietologa e nutrizionista, che sottolinea le doti afrodisiache e “fertilizzanti” di alcuni alimenti spesso bistrattati nella cucina occidentale.

Se sono noti gli effetti positivi sui neurotrasmettitori del cervello prodotti dal cacao, il “cibo degli dei” per gli Atzechi, meno note sono le proprietà stimolanti di mandorle, aglio, avocado e fichi.

Nell’antico Egitto e nell’antica Roma le persone associavano la forma degli alimenti ai benefici afrodisiaci. Così cibi con la forma simile alle ovaie come le mandorle e i fichi, venivano associate a doti pro-fertilità.

Parlando invece di proprietà legate alla composizione degli alimenti, una verdura molto “dotata” è l’asparago, vera e propria fonte di giovinezza grazie al suo alto contenuto di flavonoidi e alle sue proprietà anti-infiammatorie. L’asparago mantiene sani i vasi sanguigni, di ogni parte del corpo. Per cui non stupitevi se influirà positivamente anche sul desiderio sessuale del partner. Addirittura la medicina cinese lo usa per combattere la sterilità.

Ci sono poi alcune spezie che ravviano il desiderio, come il cumino e il coriandolo. Nel Medio Oriente una della ricette per stimolare il desiderio consiste in cumino, pepe nero e miele. Per gli Arabi invece la spezia più sensuale è il coriandolo, le cui doti anti-sterilità sono decantate già nelle “Mille e una notte”.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.