Categorie
cronaca

Penthouse dichiara fallimento: editore chiede la bancarotta assistita

NEW YORK – L’editore di PenthouseFriednFinder Network, ha dichiarato fallimento ed ha chiesto la bancarotta assistita dopo sette anni consecutivi chiusi in perdita. Il porno sul web abbatte così l’eros su carta della celebre rivista, che negli anni Settanta arrivò alla vendita record di 5 milioni di copie mensili.

La società, nel depositare la documentazione in tribunale per il Chapter 11, dichiara 456,3 milioni di dollari di asset e 661,9 milioni di dollari di debito, e dice di aver raggiunto un accordo con i creditori per riorganizzarsi con la bancarotta assistita.

L’amministratore delegato Anthony Previte ha dichiarato: “L’accordo consentirà a FriendFinder Network di rifinanziare il nostro debito a lungo termine, ci consente di reinvestire nella nostra attività e di posizionare alcuni dei marchi più forti sul mercati per un’ulteriore crescita”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.