Categorie
cronaca

Animalisti contro il presepe: “Fatelo, ma senza pecorelle: sono messaggio di morte”

ROMA – Fare il presepe senza le tradizionali pecorelle perchè rappresentano un “messaggio di morte”. E’ quanto raccomanda l’Aidaa, l’Associazione italiana difesa animali e ambiente. “Premesso che il presepe è un simbolo della nostra storia e della nostra cultura che riteniamo assolutamente positivo – puntualizza Aidaa in una nota – quello che chiediamo a tutti è di fare il presepe senza le pecorelle”.

Per l’associazione animalista, “infatti, a differenza di quello che dovrebbe essere il messaggio di pace e vita che rappresenta il presepe, la presenza delle pecorelle mette in evidenza invece un “messaggio di morte” in quanto le pecore, e in particolare gli agnelli, sono destinate alla morte, e in particolare trattandosi di pecore ed agnelli di pastori di religione ebraica il loro destino (ovviamente storico) è quello di essere sgozzate vive e lasciate morire tra atroci tormenti come succede a tutti gli animali sacrificati nelle religioni ebraica e musulmana”.

“Quindi – conclude Aidaa – se da una parte il presepe rappresenta un messaggio di pace, amore e vita, dobbiamo ricordare che la fine prevista per le pecore (quelle vere) va in tutt’altra direzione“.

 

1 risposta su “Animalisti contro il presepe: “Fatelo, ma senza pecorelle: sono messaggio di morte””

Ma fatemi il piacere, animalisti incoerenti…..: preoccuppatevi, piuttosto, per l’amore “esagerato” per le bestie che porta molta gente ad affezionarsi agli animali invece che alle persone! Eppoi, le “pecorelle” del presepe sono di gesso e/o cartapesta, perciò reputo ridicolo offendersi per una cosa del genere. Invito il lettore a ravvedersi (Matteo 3:2) perché Gesù sta tornando e saranno guai per gli scettici e gli animalisti senza fede….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.