Accetta le mance: licenziata donna delle pulizie

Accetta le mance: licenziata donna delle pulizie

Per – Per aver accettato le mance dai clienti di un'area di servizio dell'Autostrada del Brennero, un'addetta alla pulizia dei bagni è stata licenziata. La donna, sessantenne residente in Trentino, attraverso il suo avvocato ha presentato ricorso al giudice del lavoro di Trento per ottenere
il reintegro, le mensilità perdute e i danni.

Il caso – di cui parlano oggi i quotidiani locali – è nato quando la ditta che ha in appalto la pulizia delle stazioni di servizio dell'A22 ha contestato alla donna, assunta con contratto a tempo indeterminato, di avere richiesto e ottenuto svariate volte mance dagli automobilisti che utilizzavano i bagni, nonostante il contratto lo vietasse.

Dopo circa due anni di contestazioni, è scattato il licenziamento. Nel suo ricorso, l'avvocato della donna sostiene che le mance non sono mai state
chieste, richiamando il fatto che darle è ormai diventata consuetudine che, in quanto fonte di diritto, non può essere annullata dalle disposizioni contenute nell'assunzione.

Potrebbero interessarti anche...