Uomini violenti, 10 campanelli d’allarme da non sottovalutare

Uomini violenti, 10 campanelli d'allarme da non sottovalutare

ROMA – Uomini violenti, 10 campanelli d’allarme da non sottovalutare. I casi di femminicidio in Italia devono necessariamente suggerire una presa di coscienza sempre maggiore rispetto alla persona che scegliamo come partner. Il CAM (Centro di Ascolto Uomini Maltrattanti) di Firenze ha stilato una lista di comportamenti adottati nelle relazioni con la partner o con i figli che devono fungere da campanello di allarme, e spingere un uomo a rivolgersi a un centro specializzato. Ecco quali sono:
1. Fare o dire delle cose che dopo fanno stare male.
2. Cercare di impedire alla propria partner di fare qualcosa che voleva fare (Come mettere un particolare vestito, uscire con le amiche, avere un lavoro o studiare).
3. Seguire o controllare i movimenti della propria partner (magari telefonando o mandando costantemente messaggi ad orari strani).
4. Provocare paura nella partner e/o nei figli.
5. Fare pressioni alla partner o ad altre donne per fare sesso quando non vogliono.
6. Essere gelosi e/o accusare la partner di prestare troppa attenzione a qualcun altro.
7. Schiaffeggiare, picchiare, spingere la propria partner o minacciare di farlo.
8. Offendere, criticare, far sentire stupida per le proprie idee la propria compagna o/e i figli.
9. Controllare le finanze, magari verificando tutte le spese di casa e non permettendo alla partner un uso personale dei soldi.
10. Non riconoscere se stesso quando ci si comporta in un certo modo.

Potrebbero interessarti anche...