Partner infedele? Occhio alla lunghezza del suo anulare, è decisiva

5 Febbraio 2015 - di Silvia

ROMA – Il tuo partner è infedele? Occhio alla sua mano. Se il suo anulare è più lungo dell’indice della stessa mano, potrebbe essere naturalmente più incline al tradimento. Questo è quello che emerge da uno studio portato avanti da un gruppo di ricercatori dell’Università di Oxford. Ma come spiegano la connessione gli scienziati? Il riferimento è alla quantità di testosterone che il feto sviluppa quando si trova ancora nell’utero materno: chi ha l’indice lungo sarebbe rimasto immerso in una dose extra di testosterone, ormone legato all’appetito sessuale e al desiderio per più di un partner. Al contrario, uomini e donne con l’indice e l’anulare quasi uguali sono invece più inclini a restare fedeli. Per arrivare a questa conclusione è stato preso in esame un campione di 1300 persone. Nel 57% degli uomini e nel 47% delle donne è stata trovata piena corrispondenza tra l’attitudine a tradire e l’anulare più lungo.

 “Il comportamento umano – precisa poi Robin Dunbar, coautore dell’articolo,  studio sulla rivista Biology Letters, –  è influenzato da diversi fattori, come l’ambiente e le esperienze di vita, che hanno un effetti molto più marcato sulla fedeltà rispetto a quanto avviene nell’utero materno”.

Tags