Categorie
coppia

Lui e lei: ciò che gli uomini non sopportano delle donne

Quasi quotidianamente gli articoli sulle riviste, gli onnipresenti blog su internet o le semplici chiacchierate fra amiche ruotano intorno ad un argomento antichissimo eppure sempre attuale: il rapporto uomo/donna. In genere si declinano tutte le mancanze maschili, si analizzano comportamenti e si elaborano strategie; eppure, quasi mai ci si ferma a riflettere, a fare un po’ di sana auto analisi e soprattutto, raramente ci si chiede con schiettezza “Quali sono i comportamenti femminili che gli uomini non sopportano?“, “Cosa dovrebbe evitare di fare una donna affinché il suo uomo le resti accanto?“, e ancora, “Perché alcune donne riescono matematicamente a mettere in fuga un uomo, anche se innamorato, ed altre invece hanno sempre stuoli di adoratori al seguito?“?
Rispondere a queste domande non è certo semplice, perché in un rapporto di coppia sono infinite le varianti e molteplici possono essere i motivi di scontro o di rottura; tuttavia, esistono una serie di atteggiamenti che gli uomini proprio non sopportano nelle donne e prenderne consapevolezza può essere il primo passo sia verso una maggiore conoscenza di se stessi e dell’altro, che verso un’armonia di coppia più autentica.

A questo riguardo, la giornalista Anita Naik ha le idee talmente chiare da averci scritto un libro, spassoso e intelligente, che ha un titolo che è tutto un programma :” Uomini, istruzioni per l’uso”; la tesi del libro ruota fondamentalmente intorno alla convinzione che, al di là delle mille fantasie che noi donne tendiamo ad alimentare, è veramente facile capire cosa apprezza un uomo e cosa invece lo fa allontanare da una donna. Probabilmente Anita Naik ha ragione e il tono vagamente “assolutista” del suo libro nasconde solo molta praticità; prendendo spunto da tutto questo dunque, ma cercando anche di andare oltre, tentiamo allora di stabilire, con un pizzico di immancabile ironia, quali sono gli atteggiamenti tipici delle donne che gli uomini detestano e che li portano molto spesso ad allontanarsi o ad avere comportamenti non proprio corretti.

Gli uomini generalmente non sopportano:

I comportamenti irrazionali. Le scenate in pubblico, gli appostamenti sotto l’ufficio, le telefonate a tutte le ore o gli scoppi di pianto improvvisi sono solo alcuni degli atteggiamenti irrazionali che mettono generalmente in fuga gli uomini e che fanno apparire le donne delle streghe da cui difendersi. Da questo punto di vista, non ci sono scuse che tengano: hanno ragione loro. Senza contare poi che molto spesso, quando una relazione amorosa ci spinge ad avere comportamenti estremi, è perché probabilmente non è quella giusta per noi… Molto meglio allora avere il coraggio di chiudere e preservare così la propria dignità.

L’ossessione delle ex. Questo è un altro di quegli argomenti che mandano su tutte le furie gli uomini, facendoli spesso allontanare dalla donna che hanno accanto. Superata una certa età, tutti hanno più o meno un passato sentimentale e, malgrado una leggera gelosia retrospettiva sia ammissibile, sentirsi legittimate ad indagare,controllare e scavare diventa un errore che può avere dei gravi risvolti. Ancora una volta, se il passato del vostro uomo vi fa sentire talmente insicure da spingervi ad avere atteggiamenti ossessivi, forse non è una persona in grado di darvi ciò che desiderate ed è su questo che dovreste davvero riflettere.

Il rifiuto di capire e il desiderio di cambiarlo. Quasi tutte le donne desiderano cambiare qualche aspetto del loro partner, e spesso ci riescono; quando però vengono messe in discussione le amicizie, le parentele o le caratteristiche più profonde della personalità, gli uomini giustamente si ribellano e frequentemente si allontanano. Lo stesso discorso vale per tutte quelle donne che non vogliono capire e accettare uno stato di cose, continuando a perseverare in una direzione sbagliata; a chi non è capitato infatti di frequentare un uomo e di minimizzare la sua riluttanza, invece di accettare il fatto di non piacergli veramente?

Il pettegolezzo. Generalmente gli uomini non vogliono avere problemi inutili e non amano le chiacchiere quanto le donne: il pettegolezzo riunisce in sé queste due caratteristiche. È evidente quindi che un uomo, di fronte ad una donna impicciona e sempre pronta al gossip, si sentirà prima spaesato, poi annoiato e infine preoccupato per le possibili conseguenze di tutto questo chiacchiericcio… Come dargli torto?

Il continuo bisogno di attenzioni. Probabilmente questo è un argomento sul quale uomini e donne si scontreranno in eterno, poiché hanno un modo molto diverso di sentire ed esprimere i sentimenti. Come in tutte le cose, tuttavia, è possibile raggiungere un equilibrio e fare in modo che il proprio legittimo bisogno di cure e attenzioni non si trasformi in una tortura per l’uomo che abbiamo accanto, senza contare che il desiderio spesso nasce dalla mancanza e non dalla condivisione perenne. Come può infatti un uomo desiderare di starvi vicino se gli inviate dieci sms al giorno e gli chiedete rassicurazioni di continuo?

In un mondo in cui noi donne non facciamo che lamentarci degli uomini che abbiamo conosciuto o che frequentiamo, provare a ribaltare il punto di vista sembra il modo più efficace per trovare una risposta valida alle tante, forse troppe, domande che ci poniamo; questo naturalmente non significa negare la nostra natura, qualunque essa sia, ma vuol dire provare ad affidarsi ad un nuovo modo di concepire i rapporti, evitando di accontentarsi dei soliti luoghi comuni, che difficilmente portano ad una reale evoluzione, sia personale che di relazione. Concludendo, non si può non citare una delle frasi più sagge e probabilmente più veritiere che Anita Naik scrive nel suo libro:” Gli uomini che vi fanno piangere, vi mentono, vi fanno stare sulle spine e vi vorrebbero diversa da quello che siete, non sono i tipi di persona con cui desiderare di stare”: più chiaro di così …

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.