Categorie
coppia

Convivenza, lui è indeciso? Non è detto che non vi ami

ROMA – C’è  un  dubbio  che accomuna sempre più  donne, di tutte le età,  alle prese con  fidanzati recalcitranti che sembrano voler rimandare all’infinito la scelta di vivere assieme, condividendo gioie e dolori.  Generalmente, quando un uomo si mostra scettico all’idea di convivere,  il  primo pensiero femminile  è: “Si vede che non mi ama abbastanza”.

 Non sempre è così, ma è anche ovvio che un fidanzato che rimanda  all’infinito delle scelte è sicuramente un uomo su cui conviene fare qualche riflessione in più.

I blog dedicati al mondo femminile sono intasati di conversazioni  su questo tema e le riviste di psicologia cercano di risolvere  il problema tirando in causa la Sindrome di Peter Pan o una più generica ed endemica immaturità maschile.

Prendendo spunto da tutto questo cerchiamo di andare oltre con un pizzico di ironia e molto buon senso e di offrire un piccolo vademecum sull’ indecisione maschile. Cominceremo dunque col dividere il cosiddetto  “sesso forte” in due categorie ben precise: gli indecisi sinceri i finti indecisi; riuscire a capire con quale categoria stiamo avendo a che fare non solo ci farà risparmiare tempo, energie e soldi spesi dall’analista di turno, ma soprattutto potrebbe permetterci di fare delle scoperte inaspettate, anche su noi stesse.

Lui è un indeciso sincero se:

–          Rimanda la convivenza perché sente di volervi conoscere meglio e in effetti state insieme da qualche mese. In questo caso la sua indecisione è lecita  e dovreste essere contente di stare con un uomo che prende sul serio un’ipotetica vita con voi. La fretta è sempre una cattiva consigliera.

–          Rimanda la convivenza perché ha una situazione professionale piuttosto precaria. Probabilmente teme di non potervi offrire uno stile di vita agiato e preferisce aspettare tempi migliori; in questo caso sta a voi rassicurarlo sul fatto che l’idea di “ due cuori e una capanna” non vi spaventa. Ma prima di lanciarvi in queste dichiarazioni, siate sicure che per voi è davvero così!

–          Rimanda la convivenza perché ha un figlio ancora piccolo. Anche in questo caso la sua indecisione può essere lecita e non nascondere nulla di drammatico; chi ha la responsabilità di un bambino può aver bisogno di più tempo per decidersi e insistere vi farebbe apparire ai suoi occhi solo immature ed egoiste.

Invece, lui è un finto indeciso se:

–          Rimanda la convivenza perché dice di non sentirsi pronto ma vi frequentate da anni. In questo caso, continuare ad attendere o, peggio ancora, insistere, non servirebbe a nulla perché è evidente che lui non ha voglia di impegnarsi seriamente con voi. Forse è arrivato il momento in cui dovreste prendere delle decisioni serie circa il vostro futuro …

–          Rimanda la convivenza perché è contrario ai rapporti “borghesi”. Anche in questo caso fareste bene a prendere in considerazione l’idea di chiudere il fidanzamento. Un uomo davvero innamorato e impegnato non ha spazio mentale per disquisizioni ideologiche sulla coppia.

–          Rimanda la convivenza perché teme di lasciare soli gli anziani genitori. È una scusa; e anche se non lo fosse vuol dire comunque  che è ancora troppo “figlio” per potersi dedicare a voi e ad un futuro assieme. Mettetelo alle strette e, se non cambia idea, fuggite finché siete in tempo.

Ovviamente abbiamo preso in esame solo alcuni degli infiniti motivi che possono spingere un uomo a rimandare la convivenza con la propria fidanzata; e sono anche convinta che ogni donna, in cuor suo, sappia  perfettamente se l’uomo che le è accanto le stia mentendo o meno.

Qualunque sia il vostro caso, penso che uno dei motti del libro “Falli soffrire” di Sherry Argov possa essere comunque un ottimo spunto di riflessione: “ Se mostrate in modo troppo esplicito che siete eccitate all’idea di ottenere qualcosa, alcune persone cederanno alla tentazione di sventolarvi una carota davanti agli occhi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.