Star Bollywood fermata per un'ora all'aeroporto di New York

Star Bollywood fermata per un'ora all'aeroporto di New York

Nuova Delhi (India) – Il governo statunitense si è scusato formalmente con Shah Rukh Khan, il volto più noto dei film di Bollywood, dopo che l'attore indiano è stato fermato per un'ora e mezza dagli agenti della sicurezza in un aeroporto di New York. Khan è atterrato ieri allo scalo di White Plains, da dove in seguito sarebbe dovuto partire per tenere una lezione all'università di Yale, posticipata di diverse ore a causa dell'incidente. La superstar di Bollywood ha però preso bene il disguido scherzandoci su: "Ogni volta che mi sento troppo pieno di me, faccio sempre un viaggetto in America. I ragazzi dell'ufficio immigrazione portano sempre via la lucentezza alle star". Il portavoce dell'ambasciata statunitense in India, Peter Vrooman, si è scusato per "ogni eventuale inconveniente che il signor Shah Rukh Khan abbia subìto". Non è la prima volta che l'attore viene fermato ai controlli in aeroporto. Nel 2009 le autorità dello scalo di Newark, in New Jersey, lo avevano bloccato per due ore.

Potrebbero interessarti anche...