Categorie
celebrity

Romina Power, morte George Michael: il ricordo speciale

ROMA – Romina Power, morte George Michael: il ricordo speciale. La morte di George Michael, deceduto il 25 dicembre 2016 a soli 53 anni, ha scosso davvero tutti. Il cantante ha lasciato un vuoto incolmabile a moltissimi fan tra cui anche molti volti noti dello spettacolo. La morte di George Michael ha lasciato un segno anche nel cuore di Romina Power, che in un post su Instagram ha voluto salutare il celebre cantante. Romina Power, dagli Stati Uniti, ha pubblicato una foto di un giovanissimo George Michael e a corredo della foto ha scritto:

Thank you for the music,Michael!” che significa: “Grazie per la tua musica, Michael!”.

Un messaggio breve ma ricco di significato, con cui Romina ha voluto lasciare un messaggio di cordoglio per l’ennesima tragica morte avvenuta in questo 2016. Le cause della morte del cantante, nel frattempo, si stanno avvolgendo nel mistero. Come si legge su Repubblica, infatti, secondo il Telegraph potrebbe esserci anche una ipotesi di overdose:

“È morto solo, la mattina di Natale, forse per overdose di eroina. La fine di George Michael sembra allinearsi con la vita spericolata di uno dei più famosi cantanti del nostro tempo. A rivelarla è Fadi Fawaz, un celebrity hairdresser come si dice a Londra, ovvero un parrucchiere delle celebrità, che era da qualche tempo il compagno dell’interprete di Last Christmas, così almeno lo definisce il Daily Telegraph. È lui “l’amico” indicato già da ieri come la persona che ha scoperto il corpo senza vita di Michael e ha dato l’allarme, chiamando autoambulanza e polizia, poco prima dell’ora di pranzo del 25 dicembre, nella villa dell’Oxfordshire, alle porte della capitale, una delle residenze della rockstar.

“Dovevamo fare insieme il pranzo di Natale”, racconta l’uomo al quotidiano londinese. “Sono andato a casa sua per svegliarlo ma era già spirato, l’ho trovato che giaceva pacificamente a letto. Non sappiamo ancora cosa sia esattamente successo. Recentemente tutto era diventato molto complicato, ma George aspettava con trepidazione il Natale e io anche. Adesso è tutto rovinato. Vorrei che la gente lo ricordasse per quello che era, una persona magnifica”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.