Categorie
celebrity

Rita Ora, addio reggiseno: maglia trasparente viola FOTO

LONDRA – Rita Ora non sembra essere una fan del reggiseno. Sulla pagina Instagram di Vas J Morgan, editore della rivista Tings London è apparsa una foto che mostra la cantante con una maglia trasparente viola sotto la quale si vedono i due seni, coperti solo da sua copricapezzoli a forma di stella. Nello scatto compare anche Mariano Di Vaio, fashion blogger italiano. Per quel che riguarda l’outfit di Rita, la maglia non poteva passare inosservata. D’altra parte l’artista, ambasciatrice onoraria per la Repubblica del Kosovo, è abituata a stupire con i suoi outfit, considerando che in questi anni è diventata un’icona fashion.

Nata a Pristina, nel Kosovo, il 26 novembre del 1990, Rita Ora è figlia di Besnik Sahatçiu, economista e proprietario di un pub e di Vera Bajraktari, una psichiatra, entrambi di etnia albanese e di religione islamica. La famiglia è emigrata con in Inghilterra quando l’artista aveva solo un anno.Poi si sono trasferiti a Portobello Road, quartiere londinese di Notting Hill. A quanto pare in origine, il cognome della famiglia era Sahatçiu ma, quando sono arrivati in Inghilterra, hanno deciso di cambiarlo in Ora per poterlo renderlo più facile da pronunciare agli inglesi. E’ stato il rapper Jay-Z a scoprire per primo il talento di Rita, fin da piccola appassionata di musica.

“Cantare è sempre stato il mio obiettivo, ma non pensavo alla fama. Sono in tanti a sognare di diventare una star e la competizione è tremenda… Non avrei mai pensato che, tra tutti, potesse succedere a me”, ha detto Rita Ora nel corso di un’intervista con Vogue. Poi ancora: “Pensavo di essere solo una delle tante ragazze con un grande sogno nella vita”. Rispetto all’incontro che le ha cambiato la vita, quello con Jay Z “È stato assurdo, ma anche divertente: ho firmato un contratto con una persona che fino ad allora avevo visto solo in tv. Un’esperienza incredibile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.