celebrity

Arriva il principe Harry e la Giamaica si scopre anti-monarchica

KINGSTON – Bella la vita del principe Harry: ha tutti i privilegi di essere un membro di spicco della famiglia reale senza neanche il pensiero di dover essere un giorno re. Quindi la sua principale occupazione è godersi la vita. Cosa che gli riesce piuttosto bene. Non a caso, come rappresentante della regina in occasione dei 60 anni di regno di Elisabetta II, ha scelto di far visita alla Giamaica. Mare da urlo, spiagge assolate, gente rilassata. Ma qualche grana la avrà anche lui. Proprio mentre Harry è a Kingston, il primo ministro giamaicano alla Bbc ha tuonato contro la monarchia. Portia Simpson Miller ha anticipato alla tv britannica i toni del suo incontro con il principe.

”E’ ora che la Giamaica prenda il pieno controllo del proprio destino”, ha detto la Simpson Miller: ”E’ ora di ottenere la piena indipendenza”. Kingston è l’ultima tappa del viaggio di Harry come ‘reale in training’ e potrebbe rivelarsi storica: l’ultima di un membro della Royal Family in un ‘reame’ del Commonwealth. Il ruolo della Regina nella vita politica giamaicana è puramente cerimoniale. La Giamaica ha ottenuto l’indipendenza nel 1962. Ma alla Bbc la primo ministro ha ribadito concetti espressi in gennaio all’atto del suo insediamento e aggiunto di vedere l’elezione di un capo di stato come un taglio netto con il passato schiavistico e coloniale della regione. (Foto Lapresse).

 

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.