“Mi fece il bagnetto con la corona”: il principe Carlo racconta la Regina

LONDRA – “Mi ricordo mia mamma, mentre stavamo facendo il bagnetto da bambini, che indossava la corona”. Non è un figlio qualsiasi che condivide questa immagine d’infanzia, ma il principe Carlo. L’erede al trono del Regno Unito, che ora ha 63 anni, si riferisce a se stesso e a sua sorella Anna, 61 anni, mentre racconta la ‘sua’ regina Elisabetta II, chiamandola “mia mamma” con la naturalezza di ogni figlio, alla trasmissione speciale della BBC ‘A Jubilee Tribute to the Queen by the Prince of Wales’ che verrà trasmesso oggi in Regno Unito. Carlo aveva solo 4 anni e mezzo quando sua madre fu incoronata il 2 giugno 1953, ma riesce a ricordare bene quel giorno. “Era molto divertente, vederla esercitarsi”, aggiunge. Tra tre anni Elisabetta, che ora ha 86 anni, sarà il monarca che più a lungo ha regnato nella storia britannica. E sua madre, Elizabeth Bowes-Lyon, la Regina Madre consorte del re Giorgio VI, ha vissuto quasi 102 anni. Guardando in prospettiva i 60 anni sul trono di sua madre, Carlo afferma che “Il Giubileo di diamante ci dà la possibilità di celebrare con orgoglio tutto ciò che la regina significa per noi, sia come nazione che come suoi figli”. Osservando sua madre nel giorno dell’incoronazione, Carlo sottolinea il suo “incredibile portamento” e la sua “grazia naturale”. (Nella foto il principe Carlo bambino con la mamma, la regina Elisabetta).

Nell’intervista, Carlo condivide anche alcune rare foto di famiglia, riportate dalla rivista People, come quella della madre che lo visita in un giorno di eventi sportivi a scuola nel 1957, o un’altra in cui lui e la sorella Anna sono entrambi seppelliti nella sabbia nella spiaggia di Holkham nel Norfolk, dove si vede anche uno degli amatissimi cani della regina di razza corgis. “Mia mamma è molto orgogliosa della sua famiglia – dice Carlo – sin da quando era una giovane donna all’inizio del suo regno, fino ad essere ora una bisnonna per due volte”, afferma il principe parlando da figlio. “Il fatto che mia madre sia stata un elemento costante sulla scena – aggiunge, parlando da suddito – ha dato un senso di continuità nel tempo di immensi cambiamenti di questi 60 anni”.

Potrebbero interessarti anche...