Paola Perego età, marito Lucio Presta, figli: vita privata FOTO

Paola Perego, primo topless della stagione per la conduttrice

Paola Perego è sposata? Quanti anni ha? Chi è il marito? Quanti figli ha? Cerchiamo di rispondere a tutte queste domande. Paola Perego (età 50 anni, altezza 1,72 m), è nata a Monza il 17 aprile 1966. E’ una delle conduttrici più popolari del panorama televisivo italiano.

Per quel che riguarda la sua vita privata, il primo marito della Perego è stato il calciatore Andrea Carnevale, conosciuto a metà degli anni ottanta. La coppia ha avuto due figli (Giulia e Riccardo). Ma il matrimonio non è durato e nel 1997 la Perego ha chiesto e ottenuto il divorzio. Poi è arrivato il grande amore: Lucio Presta, 56 anni, famoso manager delle star, padre a sua volta di due figli: Beatrice e Niccolò. Dopo dieci anni di fidanzamento, il 25 settembre 2011 si sono sposati. Lucio ha iniziato la sua carriera come ballerino per poi aprire la sua agenzia di spettacolo, che assiste alcuni tra i vip più importanti della tv italiana. Lo scorso maggio Paola Perego si è raccontata a Grazia in occasione del suo 50esimo compleanno. La conduttrice ha rivelato dettagli poco conosciuti della sua vita privata passata:

“Per anni il lavoro è stato l’unica cosa che io riuscissi a fare in pubblico. Andavo in onda con l’aiuto dei farmaci che il mio medico mi prescriveva. Lavoravo e poi mi richiudevo in casa. Soffrivo di attacchi di panico e non volevo ammetterlo. Me ne vergognavo, perché mi sembravano una debolezza inaccettabile. Non riuscivo a fare cose banalissime, come guidare”.

“Adesso so perfettamente che cosa sono e che cosa voglio essere – ha continuato Perego – La consapevolezza non si raggiunge con l’età. Crescere aiuta, ma non basta per capire chi sei. Io ci sono riuscita dopo molti anni di lavoro su me stessa”. Poi ancora: “A 30 anni mi sono separata dal mio primo marito (il calciatore Andrea Carnevale, ndr) rimanendo sola con un figlia di 4 anni e un figlio di pochi mesi – prosegue la conduttrice – Ero disperatamente sola. Il mio bambino soffriva d’asma, non dormiva la notte e io avevo paura a prenderlo in braccio: temevo di buttarmi dalla finestra insieme con lui”.

Potrebbero interessarti anche...