celebrity

Nicolas Sarkozy fu cacciato di casa dalla ex moglie Cecilia

PARIGI – Durante la campagna presidenziale del 2007, il presidente Nicolas Sarkozy venne cacciato di casa dalla moglie Cecilia: per mesi fu ospite di un amico della coppia, Dominique Desseigne, patron del gruppo alberghiero Barriere, a Villa Montmorency, il quartiere più esclusivo di Parigi dove si trova anche, per pura coincidenza, la residenza di quella che sarebbe diventata l’attuale premiere dame, Carla Bruni. In un libro intitolato ‘L’impetueux’ (L’impietoso), che uscirà in Francia mercoledì prossimo, l’autrice Catherine Nay svela i retroscena della scorsa campagna presidenziale di Sarkozy, che è descritto come un uomo ”solo” e ”triste”, che non voleva rassegnarsi al fatto che la sua seconda moglie dopo l’elezione l’avrebbe lasciato per un altro, il pubblicitario francese Richard Attias.

”A te lo posso dire – avrebbe confidato Sarkozy, secondo quanto si legge nel libro, a una cara amica qualche giorno prima dell’annuncio del suo divorzio da Cecilia, nell’ottobre del 2007 – (il 6 maggio del 2007, il giorno dell’elezione alla presidenza della Repubblica, ndr.) fu il giorno più triste della mia vita”. ”Quando sarai eletto me ne vado”, sarebbero state le parole di Cecilia all’annuncio della candidatura di Sarkozy. L’ex moglie, nel frattempo, obbligò Sarkozy a lasciare il domicilio coniugale, vendette la loro casa alle porte di Parigi, a Neuilly-sur-Seine, e affittò un appartamento per trasferirvisi con il loro figlio Louis. Sarkozy, per tutta la campagna presidenziale, abitò a casa di Desseigne ma non fece parola con nessuno della sua separazione: sua madre, i suoi due figli maggiori, Pierre e Jean, avuti con la prima moglie Marie-Dominique Culioli, e persino il suo entourage erano all’oscuro di questa situazione.

”Mio fratello ed io – racconta Jean – non sapevamo dove abitasse nostro padre durante la campagna”. Il giorno in cui Sarkozy venne eletto presidente, Cecilia non si fece vedere, e non si recò nemmeno alle urne per votare. Riapparse solo in tarda serata al fianco di suo marito, il tempo di un saluto veloce sul palco, alla festa organizzata in place de la Concorde, dopo il ricevimento organizzato al ristorante Fouquet’s (del gruppo Barriere). (Foto Lapresse).

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.