Categorie
celebrity

Meghan Markle, abito da sposa copiato? “È uguale al mio”

LONDRA – Meghan Markle, abito da sposa copiato? “È uguale al mio”. Meghan Markle è apparsa bellissima lo scorso 19 maggio per il matrimonio con Harry in un abito molto semplice disegnato da Clare Waight per Givenchy. Ora però quel meraviglioso vestito da sposa è al centro di una polemica in Gran Bretagna.

Come si legge sul Daily Mail, la stilista Emilia Wickstead (non certo una designer qualunque ma una tra le più amate dalla principessa Diana e da Kate Middleton) ha notato una somiglianza incredibile tra uno dei suoi abiti da sposa e quello sfoggiato da Meghan Markle.

Intervistata dal DailyMail, Emilia Wickstead  ha mostrato un abito da sposa disegnato da lei lo scorso anno, ora in vendita nelle sue boutique. Si tratta del modello “Helene” e, analizzando le foto, in effetti assomiglia molto al modello Givenchy disegnato per Meghan Markle da Clare Waight Kelle: scollo a barca (anche se nel modello di Meghan le spalline finiscono leggermente più alte) linea semplice, i due abiti si assomigliano molto.

via GIPHY

Differenza? Sicuramente il costo: l’abito designato alla Duchessa si Sussex è infatti costato 200mila sterline mentre il vestito da sposa di Emilia Wickstead ha un costo di circa 7mila sterline.

A quanto pare, la Wickstead non è stata l’unica a notare la somiglianza. L’abito è rimasto top secret per mesi prima di essere sfoggiato da Meghan in occasione del suo matrimonio e, secondo quanto si legge sul Daily Mail, sembra che alcuni commentatori ed esperti di moda quando hanno visto l’ex attrice scendere dall’auto abbiano esclamato:  “È un abito di Emilia Wickstead”.

La stilista dice al tabloid inglese:

“Quell’abito da sposa è identico a un modello da me disegnato e messo in produzione oltre un anno fa. La stilista di Givenchy, Clare Waight Kelle, lo ha copiato“.

Non è chiaro se la Wickstead voglia accusare la collega di plagio, dopotutto si tratta di due modelli molto semplici ed è facile che nessuno abbia copiato nessuno. Può anche essere che Meghan abbia mostrato alla Waight Kelle il modello “Helene” di Emilia Wickstead per illustrarle i suoi gusti in fatto di abito da sposa.

Plagio o non plagio, Emilia Wickstead si sente presa in causa e ha detto la sua in merito all’abito Givenchy:

“Se scegli un taglio semplice la vestibilità deve essere perfetta. Invece a Meghan cadeva troppo ampio”.

Qualcosa da dire anche sui capelli:

“Uno stile troppo per una sposa, del tipo ‘hey mi tengo un attimo indietro i ciuffi di capelli’ ma è un matrimonio reale, per l’amor di Dio…”.