Categorie
celebrity

Mara Maionchi età, marito, figlie: vita privata FOTO

Mara Maionchi è ospite del programma Verissimo, in onda ogni sabato pomeriggio su Canale 5. Mara Maionchi (età: 76 anni) è nata a Bologna il 22 aprile 1941. E’ considerata la figura femminile di maggiore spicco nella discografia italiana, ha lavorato con i più grandi artisti (Mogol, Battisti, De André) e scoperto artisti del calibro di Gianna Nannini e Tiziano Ferro. Carattere forte e allo stesso tempo ironico, Mara è diventata molto popolare sul piccolo schermo dopo aver partecipato come giudice ad alcuni talent di successo.

Per quel che riguarda la sua vita privata, Mara Maionchi ha sposato nel 1976 Alberto Salerno, paroliere e produttore discografico. Quest’ultimo figlio di Nicola Salerno, anche lui paroliere, scomparso nel 1969. Alberto è autore di alcuni del più importanti pezzi della tradizione musicale italiana come Avevo un cuore (portata al successo da Mino Reitano), Io vagabondo (Nomadi), Bella da morire (Homo Sapiens), Terra promessa (Eros Ramazzotti), Senza pietà (Anna Oxa). Dal matrimonio della coppia sono nate due figlie: Giulia e Camilla. Il 30 agosto 2011 Mara Maionchi è diventata nonna per la prima volta: sua figlia Giulia ha infatti dato alla luce un bambino di nome Nicolò. Nel 2015 anche altra figlia Camilla è diventata mamma di una bambina, Mirtilla. E’ stata la stessa Mara Maionchi a rendere noto che il marito in passato l’ha tradita. Nel corso di un’intervista con Tgcom24, la discografica ha parlato del momento in cui si sono conosciuti:

“All’Ariston, nel 1967. Alberto veniva con suo padre, c’erano tanti anni di differenza e quarant’anni fa erano imbarazzanti. Lui aveva forse 16 anni e io 25. Me lo ricordo gentile, ma niente di più. Poi l’ho rincontrato alla Ricordi. E lì ha cominciato ad essere troppo gentile. Mi ha chiesto di fare un weekend insieme e gli dissi di no, significava dormire fuori insieme e non mi andava… Quasi dieci anni di meno non erano uno scherzo… così mi dileguavo”.

Poi com’è andata? “Un giorno mi ha chiamato e mi lasciato al telefono anche se non ci eravamo mai messi insieme. Ho pensato che fosse pazzo (ride, ndr)… Poi nel 1976 è morto mio papà e ho rivisto una mia amica che viveva a Lecce, si divertiva con l’astrologia e mi disse che in quell’anno mi sarei sposata. Mi chiese la data di nascita del Salerno e mi convinse ad uscire con lui. Per lei era l’uomo della mia vita. Accettai e siamo ancora qui…”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.