Lorenzo Flaherty produttore, gli attori: “Non ci paga da un anno”

ROMA – “Aspettiamo da un anno di essere pagati per il film ‘Il ragioniere della mafia’, prodotto da Lorenzo Flaherty. Ma non abbiamo ancora visto un euro”. Così raccontano al settimanale ‘Oggi’ domani in edicola (anche su www.oggi.it) gli attori Tony Sperandeo, Ernesto Mahieux (David di Donatello nel 2001 per ‘L’imbalsamatore’), Alex Freyberger, Gaetano Russo, Pierfrancesco Virgili, Davide Pirri, Irene Campana, Vanni Fois, Mario Donatone, Diego Allegro. La pellicola, girata a maggio e giugno 2012 tra Roma, Barcellona, la Basilicata e la Puglia, non è ancora arrivata nei cinema per difficoltà economiche della produzione.

Come spiega l’avvocato di Flaherty, Antonio Petrongolo: “Tramite Facebook si è diffusa la notizia che la produzione del film non era seria e molti dei finanziamenti che dovevamo ricevere sono stati ritirati. Inoltre, molti dei non saldati avevano accettato di lavorare a titolo gratuito, invece le loro agenzie ci hanno mandato la fattura e noi siamo finiti fuori budget”. Non è il caso di Tony Sperandeo, che racconta: “Avevo accettato di fare più pose di quelle previste nel contratto allo stesso prezzo. E non solo non sono stato pagato ma non ho neanche ricevuto il rimborso spese”. (Foto Lapresse).

Potrebbero interessarti anche...