Kendall Jenner, cambio look per la sfilata: ora è biondo sabbia FOTO

kendall jenner
ROMA – Kendall Jenner ha cambiato look per la sfilata Burberry della London Fashion week. Non si tratta di una parrucca come si potrebbe credere osservando la foto postata dal marchio di moda su Instagram. 
 
Il capello con cui è apparsa è il sapiente lavoro di un colorista che l’ha fatta passare dal castano scuro al “sandy blonde”, ossia il biondo sabbia. Il cambio di look è accompagnato da radici scure di pochi millimetri e sottili sezioni effetto micro-méches. Si tratta insomma di un cambio di look davvero luminoso e inaspettato: ora bisognerà vedere se sarà duraturo oppure no. 
 
Kendall è divenuta in poco tempo la modella più pagata del fashion system. Dopo l’assenza dalle sfilate della New York Fashion Week ha accettato l’invito dello stilista Riccardo Tisci, direttore creativo di Burberry.
 
Per stupire i suoi tanti fan ha deciso di regalarci un bel cambio di look. Perché a Kendall non piace davvero passare inosservata. Non bisogna vedere però la sorellastra di Kim Kardashian come una donna invincibile: anche lei, come molte di noi, da giovane ha dovuto lottare contro l’acne. La supermodella ha spiegato che si è trattato di una lotta molto debilitante: Kendall lo ha raccontato a gennaio in occasione della firma con Proactiv, marchio di cosmetica che ha diversi prodotti contro l’acne, ha raccontato delle insicurezze che ha dovuto affrontare quando cresceva con problemi di pelle.
 
La Jenner ha raccontato che all’epoca tornava spesso a casa piangendo “perché la gente mi fissava la pelle”. Il messaggio lungo e toccante postato su Instagram è stato sponsorizzato proprio da Proactiv. Ecco cosa ha scritto: “Ci sono problemi molto più grandi che accadono nel mondo, ma soffrire di acne per me è stato debilitante. È qualcosa che ho affrontato quando ero una giovane adolescente e mi ha fatto sentire ansiosa, impotente e insicura”.
 
“Noi umani non pensiamo e condividiamo abbastanza le nostre insicurezze perché viviamo in un tempo in cui essere ‘perfetti’ è lo standard. Curiamo la nostra vita pubblicando online solo i momenti più belli. Mi piacerebbe mostrare una generazione che non è tutta perfetta(…)”.
 
 
 

Potrebbero interessarti anche...