Categorie
celebrity

Kate Middleton versione babysitter? Clamoroso rumor sulle nozze di Pippa

Kate Middleton versione babysitter, al matrimonio di Pippa Middleton potrebbe accadere. Secondo quanto riportato dal Sun, la Duchessa di Cambridge non vuole rubare la scena alla sorella il giorno delle nozze, previste per il prossimo maggio. “Kate vuole che sia la sorella ad essere sotto i riflettori per questo è pronta a fare un passo indietro. Pippa ha invitato i bambini di tutti (gli invitati, ndr) per il suo matrimonio, Kate potrebbe fare da babysitter per i più piccoli il grande giorno, tra i quali anche i suoi due” – ha riferito una fonte vicina a Kate. Poi ancora: “Vuole che il giorno per Pippa sia il più agevole possibile”.

Il futuro marito di Pippa è James Matthews, 41 anni, rampollo milionario. Per chiedere la mano della sorella di Kate Middleton, James ha regalato alla sua futura sposa un “brillocco” di fidanzamento da 200mila sterline. Sebbene il gioiello abbia un valore economico maggiore di quello della moglie di William, quello di Kate ne ha uno simbolico e affettivo insuperabile. L’anello della Duchessa apparteneva a Lady Diana Spencer, che lo mostrò al mondo per la prima volta nel 1981. Prezzo 28.000 sterline. Si tratta di uno zaffiro dello Sri Lanka ovale circondato da 14 brillanti, montato in oro 18 carati. E, a quanto pare, la pietra centrale non era un diamante, dettaglio che scatenò scalpore all’epoca.

Il gossip non risparmia qualche presunto retroscena sulle nozze. Per esempio si ipotizza una possibile rivalità tra Kate Middleton e Pippa per quel che riguarda la cerimonia. Forse la Duchessa  potrebbe finire per offuscare la sposa? Intanto sono partite le scommesse sull’abito da sposa di Pippa. Sarà più bello di quello di Kate? Difficile, considerando che la duchessa ha indossato un modello firmato Sarah Burton per Alexander McQueen. Un capo che ha fatto storia, copiatissimo da milioni di donne in giro per il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.