celebrity

Kate e Meghan hanno le loro galline domestiche e ne vanno fiere

Kate e Meghan hanno le loro galline domestiche e ne vanno fiere

Kate e Meghan non hanno mai avuto un rapporto idilliaco e l’apice della loro distanza fisica ed emotiva c’è stato durante l’intervista dell’ex attrice con Oprah Winfrey.

In quell’occasione Meghan ha svelato che Kate l’aveva fatta piangere prima delle nozze con Harry. Non il contrario, come tutti i tabloid hanno scritto all’epoca.

Le due cognate hanno avuto un approccio alla monarchia molto diverso. Kate è sempre stata molto rispettosa delle tradizioni e del rispetto dell’etichetta, Meghan non è mai riuscita ad ambientarsi pienamente a corte, al punto che lei e il marito si sono trasferiti in California.

La passione di Kate e Meghan per gli animali domestici.

Ma c’è qualcosa che hanno in comune: la passione per gli animali domestici. Entrambe hanno le loro galline e questo la dice anche lunga sull’attenzione per la provenienza del cibo che hanno.

Harry e la moglie hanno il loro pollaio personale (soprannominato “Archie’s Chick Inn”) nella villa di Montecito, in California, come mostrato nel documentario girato in occasione dell’intervista con Oprah. La coppia ha condiviso di aver salvato le galline da un allevamento industriale.

Durante l’ultima visita di Kate e William in Irlanda del Nord, i duchi hanno visitato lo zoo di animali domestici del Magee Campus dell’Ulster University e hanno parlato dei loro animali.

“Abbiamo avuto molti animali durante il lockdown”, ha condiviso Kate, 39 anni. “Durante il lockdown, gli animali sono spesso come una terapia”.

Il principe William, 39 anni, ha aggiunto di aver acquistato “un sacco di polli”.

Le galline non sono gli unici animali che William, Kate e i loro tre figli hanno in casa. Hanno un cocker spaniel, che hanno aggiunto alla famiglia poco prima che il loro cane di lunga data Lupo morisse l’anno scorso.

Kate ha anche rivelato di avere un criceto domestico di nome Marvin, spiegando che alla figlia Charlotte “piace molto perché i baffi le solleticano sempre il viso”.