celebrity

Harry e Meghan si sono spiati sui social prima di incontrarsi per la prima volta

Harry e Meghan si sono spiati sui social prima di incontrarsi per la prima volta

Harry e Meghan si sono spiati sui social prima di incontrarsi per la prima volta dal vivo.

I due sono stati presentati da un’amica comune. Due sono le ipotesi sull’identità di quest’ultima: o Violet von Westenholz o la designer Misha Nonoo.

Secondo la commentatrice reale Katie Nicholl, che ha presentato il nuovo documentario di Channel 5 su Meghan Markle, la coppia si è spiata su Instagram prima del loro appuntamento al buio.

Nicholl ha detto a The Sun: “Incredibilmente per una storia d’amore reale, è iniziata su Instagram”. Meghan e Harry, secondo quanto riferito, si sono guardati l’un l’altro sui social e hanno apprezzato ciò che hanno visto. Dopodiché, “è stata Violet a farli davvero incontrare”.

Il principe Harry aveva un account Instagram? Bene, Omid Scobie e Carolyn Durand hanno rivelato in “Finding Freedom” che Harry usava il nome utente “@SpikeyMau5”, un riferimento al suo soprannome “Spikey” (ha anche usato “Spike Wells” su Facebook).

Meghan ha iniziato a seguire l’account nel 2016. “Senza un volto visibile nella foto del profilo, solo un elmetto a forma di topo, non avrebbe significato nulla per la maggior parte delle persone. Ma in realtà era l’account privato di Harry”, hanno scritto Scobie e Durand.

In un’intervista alla BBC dopo il loro fidanzamento, Meghan ha rivelato la domanda che ha posto all’amica che li ha presentati.

Ha detto: “Non sapevo molto di lui. Quindi ho fatto solo una domanda: è carino? Se non fosse stato gentile, non avrebbe avuto senso per me”.

Harry e Meghan verso l’era della grande visibilità.

Harry e Meghan sono pronti a entrare “nell’era della visibilità”, focalizzandosi su una vita intenzionalmente pubblica. A rivelarlo a People è sempre Omid Scobie.

La coppia è “davvero entusiasta” di ciò che li aspetta, compreso il lavoro diretto con cause in linea con i loro interessi e l’espansione del loro lavoro di beneficenza attraverso la Fondazione Archewell.

“Sono una coppia che fa le cose molto bene nei momenti di interazione umana. Hanno bisogno di essere a terra”, dice Scobie, che ha scritto il libro con la collega reporter reale di lunga data Carolyn Durand.