Gwyneth Paltrow sotto accusa: sul suo sito Goop…

Gwyneth Paltrow sotto accusa: sul suo sito Goop...

Gwyneth Paltrow sotto accusa negli Stati Uniti: sul suo sito Goop l’attrice dispenserebbe consigli ingannevoli sulla salute. Non è la prima volta che Goop finisce nel mirino di critiche. Noto per suggerire informazioni che in realtà somigliano più a bufale, e consigli che sembrano più suggerimenti di acquisto, il sito chiamato con il nomignolo dato in famiglia a Gwyneth Paltrow è stato più volte oggetto di polemiche.

Questa volta, però, l’attacco arriva dal comitato di controllo a favore dei consumatori Tina (Truth in advertising) secondo cui il sito dell’attrice avanzerebbe pretese mediche senza una base scientifica e per questo ha chiesto allo Stato della California di bloccarlo.

“E’ ingannevole”, dichiarano senza mezzi termini da Tina. Il comitato, in particolare, ha individuato una cinquantina di prodotti che, seppure senza supporto scientifico, hanno la pretesa di curare disturbi come la depressione, l’ansia, l’insonnia o l’infertilità.

“Il problema – sostiene Tina in un comunicato ufficiale – è che l’azienda (Goop, ndr) non ha la competenza o prove scientifiche affidabili per avanzare certe pretese come richiesto dalla legge”.

Inizialmente il comitato di controllo aveva invitato Goop a fare cambiamenti sulle pagine del suo sito, ma non avendo ottenuto risultati ha inoltrato un reclamo alla California Food, Drug and Medical Device Task Force, un ente di controllo su cibo e medicinali. Un portavoce di Goop ha detto che l’azienda vuole collaborare con Tina tuttavia sostiene che i reclami avanzati sono senza fondamento.

Il sito Goop, del resto, non riguarda pochi fan di Gwyneth Paltrow. Nato nel 2008, raggiunge ogni giorno circa un milione di iscritti alla newsletter, a cui vanno aggiunti le decine di migliaia di follower su Twitter e Facebook.

Potrebbero interessarti anche...