Categorie
celebrity

Elisabetta Canalis in forma col Krav Maga, arte marziale israeliana

LOS ANGELES – A 20 giorni dal parto, Elisabetta Canalis ha scelto il Krav Maga per tornare in forma. L’allenamento è basato su una forma di combattimento ravvicinato e di autodifesa di origine israeliana, ma nato prima in Europa centro-orientale e poi sviluppatosi in Israele nel XX secolo. La parola “krav maga”, in ebraico moderno, significa letteralmente “combattimento con contatto/combattimento a corta distanza”.

Nessuna ginnastica dolce dunque per l’ex velina, diventata mamma della piccola Skyler Eva lo scorso 29 settembre, ma un’arte marziale in voga tra i vip di Hollywood. Sembra che Elisabetta si allenasse così anche prima di rimanere incinta e considerando il suo fisico atletico questa disciplina sportiva deve essere piuttosto efficiente.

Il padre della bimba è Brian Perri, chirurgo americano. I due si sono sposati il 15 settembre 2014. Le nozze sono state celebrate nella cattedrale di Alghero, in Sardegna, terra d’origine dell’ex velina. Si sono conosciuti nel 2013 durante una festa a Los Angeles. Quella di Elisabetta è stata una gravidanza mediatica a tutti gli effetti.

In una vecchia intervista alla rivista Chi, la neomamma ha parlato della sua storia d’amore con Brian:

“Non pensavo che sarei diventata mamma, ma, quando ho conosciuto Brian, ho capito che era lui la persona giusta”, spiega. Che effetto le fa vedere il suo corpo che cambia? “Mi sembra che non sia mio, l’ho prestato alla natura per ospitare mia figlia e darla alla luce”.

Nella stessa intervista Elisabetta ha parlato anche del suo aborto spontaneo, avvenuto lo scorso anno. Un’esperienza che non potrà mai dimenticare:

“Non mi sono fatta troppe domande, fa parte della natura ed è successo a tante donne. Mi sono rialzata e ho guardato avanti, come ho sempre fatto nella vita”, queste le sue parole. (Foto Instagram).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.