Bruno Vespa: “Sono di una bontà imbarazzante”

ROMA – “Sono di una bontà imbarazzante”, dice senza falsi pudori Bruno Vespa, intervistato negli studi di Domenica Live per la presentazione del suo nuovo libro: “Sale, zucchero e caffè”.

“E’ un libro – dice il giornalista – in cui ognuno si ritrova, gli anni Sessanta sono stati un periodo bellissimo. Mi sono laureato in giurisprudenza pensavo di fare l’avvocato, non speravo neanche di fare il giornalista, poi ho vinto il concorso in Rai”.

Nel libro trovano spazi anche ricordi personali, foto:

 “Mi sono sposato in bianco anche io per sottolineare la mia purezza”.

“Sono di una bontà imbarazzante. Ho incontrato tante persone, non solo quelle famose, ma soprattutto quelle povere, le brave persone. Dalla madre che ha perso un figlio, alle persone dopo un terremoto, alle madri di tanti emigranti che hanno perso i loro figlio. L’animo te lo formano queste cose”.

Potrebbero interessarti anche...