Antonio Conte si confessa, ecco come ho conquistato mia moglie FOTO

Antonio Conte si confessa: ecco come ho conquistato mia moglie

TORINO – Antonio Conte si confessa al settimanale Vanity Fair. Il ct della nazionale italiana parla degli esordi della sua carriera da calciatore, delle esperienze che lo hanno più segnato, della sua Puglia e della sua vita sentimentale, della quale non si sa quasi niente, se non che sua moglie si chiama Elisabetta. Conte spiega come ha conquistato quest’ultima: “Conoscevo la sua famiglia da anni, perché eravamo vicini di casa. Elisabetta è più giovane di me di sette anni e poi era sempre fidanzata, quindi non l’ho mai guardata diciamo con quell’occhio. Poi quando ho smesso di fare il calciatore, abbiamo iniziato a incontrarci negli stessi locali e finalmente siamo usciti insieme da soli. Per fortuna non era fidanzata”. Il ct ammette di essere stato sempre “Uno da storie serie: tre anni, cinque anni. Anche di convivenza. Sa com’è quando vivi da solo: una sera la riaccompagni a casa, ma quella dopo sei stanco e allora dici: dai fermati. Poi si ferma una volta, due volte, alla terza lascia lo spazzolino e un minuto dopo stai già convivendo”.

Le nozze fra Antonio ed Elisabetta si sono celebrate il 10 giugno 2013. Come ha dichiarato in passato: “Ci ho messo 10 anni per darle un bacio e altri 9 per sposarla”. Abito bianco con velo trasparente per lei, completo grigio luccicante con bordi bianchi per lui, vestitino color panna per la figlia Vittoria. Cerimonia alla parrocchia di famiglia, la chiesa dei Santi Angeli Custodi, poco lontana da casa, cena alla Galleria Diana della Reggia di Venaria, con 340 ospiti più 40 bambini. “Aveva 16 anni quando la vidi la prima volta. Era troppo piccola”. Anni dopo, quando uscirono insieme, andò a prenderla in Porsche e lei gli disse: “Guarda, preferisco di no. Non mi piacciono queste macchine”. (FOTO LA PRESSE).

Potrebbero interessarti anche...