Pulire e trattare correttamente i tessuti di seta

ROMA – Tutti sanno che la seta è un tessuto molto difficile da lavare. Difficile trattare un indumento di seta senza rovinarlo ma ecco alcuni consigli.  Un capo di seta può essere lavato sia a mano che in lavatrice secondo la targhetta apposta sull’indumento.

Se lo si lava in lavatrice assicurarsi che la temperatura dell’acqua non superi i 30 gradi. Inoltre che il ciclo di lavaggio sia quello per capi delicati. Per mantenere il candore aggiungeremo 30 millilitri di acqua ossigenata da 30 volumi al detersivo.

Se la si lava a mano si dovrà riempire una bacinella con dell’acqua tiepida ed aggiungere al detersivo un cucchiaio di sale per mantenere il colore del capo. Se vogliamo utilizzare al posto del detersivo il sapone di marsiglia si provvederà a passare delicatamente il sapone sul capo, immergere il capo in una bacinella con acqua tiepida e lasciare agire per circa 15 minuti.

Trascorso questo tempo si provvederà a risciacquarlo sotto acqua corrente.

Se vogliamo invece ridare morbidezza ad un capo in seta si dovrà diluire l’aceto bianco in una bacinella di acqua tiepida nella misura di un bicchiere di aceto ogni 2 litri di acqua. Infine risciacquate sotto acqua corrente il capo.

I capi di seta bianca vanno lavati nel seguente modo: come detto in precedenza prenderemo il sapone di marsiglia lo strofineremo sul capo con l’aggiunta di 30 millilitri di acqua ossigenata da 30 volumi, lo si strofinerà delicatamente e si porrà il capo in una busta in modo che l’acqua ossigenata faccia effetto.

Sciacquare sotto acqua corrente e ripetere il procedimento con acqua ed aceto per ammorbidire il capo.

Se invece il vostro capo risulta ingiallito prenderemo una pentola d’acqua la riscalderemo ma non fino a farla bollire ed andremo ad aggiungere 3 cucchiai di sale ed il succo di 2 limoni. Metteremo il capo in ammollo, lo copriremo con un coperchio e lasceremo così per una nottata o una giornata.

Infine quando si dovranno stirare sceglieremo una temperatura bassa e interporremo fra il capo e la piastra del ferro una pezzuola per salvaguardarlo.

Potrebbero interessarti anche...