Categorie
benessere

Piante che ti aiutano a dimagrire quando sei a dieta, consigliate dagli esperti

Una dieta ipocalorica e un esercizio fisico regolare e moderato sono le basi di una dieta sana che ha come obiettivo quello di dimagrire. Infatti solo se riduci l’apporto calorico ed esegui un piano di allenamento che brucia calorie e grassi e aumenta la massa muscolare perderai peso in modo sano e sostenuto.

Ma un valido aiuto, quando sei a dieta, arriva anche dalle piante mediche. Si tratta di infusi o capsule che ti aiutano a controllare la fame o eliminare i liquidi. Attenzione, non si tratta di metodi magici per dimagrire, ma un piccolo aiuto per favorire lo stimolo all’alimentazione sana. Naturalmente, chiedi sempre prima consiglio al tuo medico.

Fernando Hidalgo Zarco, membro di Fitoterapia del Collegio Ufficiale dei Farmacisti di Granada, consiglia a Hola alcune piante che ci aiutano quando vogliamo dimagrire. Lo specialista spiega quali erbe sono le migliori per la perdita di peso, quali ti aiutano a evitare la ritenzione di liquidi o a inibire la fame in modo da non abusare con le calorie. Inoltre, spiega anche quali sono i rischi di ricorrere a piante e erbe senza prima chiedere consiglio al proprio medico, poiché non sempre è vero che “naturale” è sinonimo di innocuo.

– Leggi anche:  Dimagrire senza mettersi a dieta, è possibile?

L’uso delle piante per favorire la perdita di peso

La fitoterapia è un aiuto complementare nei casi di sovrappeso, molto utile insieme a misure dietetico-comportamentali come riduzione delle calorie ingerite, modifica delle abitudini alimentari, esercizio fisico regolare.

Infatti i preparati farmaceutici a base di piante officinali per il sovrappeso, sia sotto forma di farmaci che di integratori alimentari, hanno dimostrato un’efficacia clinica, ottenendo risultati benefici nel dimagrimento graduale e duraturo.

Le piante medicinali possono aiutarci nel dimagrimento agendo sotto diversi livelli, a seconda delle esigenze di ogni paziente. Quindi, troviamo piante che agiscono producendo i seguenti effetti:

  • Inibizione dell’appetito.
  • Diminuzione dell’assorbimento di alcuni nutrienti e dal potere saziante.
  • Aumento dell’eliminazione dei liquidi.
  • Effetto termogenico. Aumenta il dispendio energetico.
  • Effetto purificante . 

Dimagrire, piante sazianti e che riducono l’assorbimento

Di solito sono piante ricche di mucillagini (polisaccaridi non digeribili con grande capacità di assorbimento dell’acqua). Queste piante aumentano di volume nello stomaco provocando il senso di sazietà e contribuendo a ridurre l’assunzione di cibo. Aumentando il bolo fecale, hanno un effetto lassativo meccanico e diminuiscono l’assorbimento intestinale di grassi e carboidrati.

  • Plantago ovata, Plantago ispagula
  • Glucomannano ( Amorphophallus konjac )
  • Guar ( Cyamopsis tetragomolobus ).

Piante che aumentano l’eliminazione dei liquidi

Sono piante ad effetto diuretico, molto utilizzate nel caso di persone che soffrono di ritenzione di liquidi.

  • Ortosifon ( Ortosiphon stamineus ) comunemente conosciuta come tè di giava o baffo di gatto.
  • Tarassaco ( Taraxacum officinale )
  • Sarsaparilla ( Smilax officinalis )
  • Equiseto ( Equisetum arvense )

– Leggi anche:  Dieta, il trucco per farla funzionare e aiutarti a dimagrire

Piante che inibiscono la lipogenesi, perfette per dimagrire

Queste piante hanno la capacità di diminuire la sintesi degli acidi grassi dai carboidrati in eccesso nella dieta. In questo modo si riduce l’accumulo di grasso nel tessuto adiposo.

Garcinia ( Garcinia cambogia )

Piante che sopprimono l’appetito

I principi attivi di queste piante esercitano la loro azione sul sistema nervoso centrale, regolando il rilascio di neurotrasmettitori, provocando un’inibizione dell’appetito.

– Leggi anche:  La camminata fa dimagrire ma solo se la fai in questo modo

Piante con effetto termogenico

La termogenesi consiste nell’attivare il rilascio di energia sotto forma di calore, aumentare il dispendio energetico, migliorare il controllo del peso.

  • Tè verde ( Camillia sinensis )
  • Lampone ( Rubus ideaus )
  • Caffè verde ( Coffea fam )
  • Guaranà ( Paullinia cupana )
  • Mate ( Illex paraguariensis )

Dimagrire, piante con effetto purificante

Aiutano a promuovere le funzioni epatiche e digestive. Possono anche essere utili per i pazienti con iperlipidemia associata al sovrappeso.

  • Carciofo ( Cynara scolymus )
  • Boldo ( Peumus boldus )

Posso assumere queste piante per dimagrire?

I trattamenti a base di piante officinali per il sovrappeso devono essere individualizzati. Il medico deve conoscere la patologia del paziente, nonché le sue condizioni particolari, per stabilire se è opportuno utilizzare o meno queste piante. In questo senso, è importante tenere conto di alcuni aspetti del paziente, prima di iniziare con un trattamento di piante officinali. Per questo motivo è molto importante non auto-medicarsi, né iniziare ad utilizzarle senza il consiglio del proprio medico.

Possibili controindicazioni delle piante dimagranti 

La convinzione che le piante medicinali siano un trattamento naturale e quindi non abbiano effetti collaterali è totalmente sbagliata. Infatti i principi attivi delle piante hanno effetti terapeutici proprio come i farmaci e quindi hanno anche controindicazioni ed effetti collaterali.

Infatti, alcune piante che vengono frequentemente utilizzate nella perdita di peso possono avere controindicazioni da tenere in considerazione.

  • Le piante con effetti sazianti o riducenti l’assorbimento di nutrienti non devono essere somministrate contemporaneamente ad altri farmaci in quanto possono alterarne l’assorbimento e quindi modificare il loro effetto terapeutico.
  • Allo stesso modo, le piante con un effetto di soppressione dell’appetito di solito interagiscono con altri farmaci.
  • I pazienti diabetici non devono essere trattati con piante che bloccano la formazione di grasso, poiché i loro livelli di glucosio nel sangue possono alterarsi.
  • Nel caso di piante medicinali ad attività termogenica, queste non sono raccomandate in pazienti con pressione alta, insonnia, ansia o epilessia.
  • Ai pazienti con trattamenti anticoagulanti è sconsigliato l’uso di piante con effetto depurativo, poiché possono interagire con alcuni farmaci.