Categorie
benessere

La dipendenza da cibo spazzatura esiste davvero: ecco cosa devi sapere

Pizza, patatine fritte, dolci, caramelle: qualunque sia la tua kryptonite, abbiamo tutti un certo tipo di cibo spazzatura a cui non riusciamo a resistere. E se è vero che ridurre gli  alimenti ultra trasformati è una scelta intelligente, non è sempre semplice.

La voglia di cibi spazzatura può essere difficile da contrastare. E potrebbe essere a causa di qualcosa di diverso della semplice mancanza di forza di volontà. Ricerche recenti suggeriscono che la dipendenza da cibo spazzatura potrebbe essere un fenomeno reale. 

Dipendenza e cibo spazzatura

Non riesci a eliminare le tue voglie di alimenti malsani? Uno studio del 2018 suggerisce che ciò è dovuto al fatto che rinunciare a cibi altamente trasformati può effettivamente innescare sintomi di astinenza. Simili ai sintomi sperimentati quando si rinuncia a sostanze che creano dipendenza.

I ricercatori dell’Università del Michigan hanno sviluppato la scala  ProWS ( Highly Processed Food Withdrawal Scale ), uno strumento che ha permesso ai partecipanti di auto-segnalare sintomi fisici e psicologici  tipo astinenza – tra cui tristezza, irritabilità, stanchezza e voglie – dopo aver ridotto il cibo spazzatura.

I partecipanti hanno riferito che i loro sintomi di astinenza da cibi spazzatura erano più forti tra due e cinque giorni dopo aver ridotto gli alimenti altamente trasformati. Il che, hanno notato i ricercatori, è simile al corso dell’astinenza da farmaci per esempio. Questi sintomi di astinenza possono rendere più difficile liberarsi dall’abitudine di cibo spazzatura.

Cosa fa il cibo spazzatura al cervello

I nostri cibi consolatori preferiti possono avere più potere su di noi di quanto non pensiamo. Non solo possono incidere sul nostro peso, ma influenzano anche direttamente alcuni recettori nel nostro cervello, facendo aumentare la probabilità di voglie.

Che cos’è che in genere desideriamo di più del cibo spazzatura? Il sale, il grasso e lo zucchero. Ricerche passate sulla dipendenza da cibo hanno suggerito che il nostro cervello potrebbe essere suscettibile a desiderare cibi dolci. Prove limitate suggeriscono anche che l’elevato contenuto di sale e grassi  nei prodotti da fast food può aumentare il potenziale di dipendenza.

Leggi anche: Come smettere di mangiare cibo spazzatura una volta per tutte

Smettere di mangiare i cibi spazzatura

Allora come si fa a ridurre l’assunzione di cibo spazzatura? La buona notizia è che non devi rinunciarvi completamente. Va bene concedersi ogni tanto un cibo considerato “malsano”. Ma la chiave è la moderazione.

Tuttavia, se ritieni che la tua abitudine ai cibi spazzatura sia fuori controllo e stia sabotando i tuoi sforzi per vivere una vita più sana, allora potresti voler gestire l’assunzione di determinati cibi a cui non riesci a rinunciare.

Prima di tutto, non avere disponibile quel determinato cibo a cui non riesci a rinunciare. Se rifornisci frigo e dispensa dei tuoi cibi ultratrasformati preferiti, sarà difficile resistere. Specialmente se e quando avverti sintomi di astinenza ovvero voglia intensa di quel cibo. A meno che tu non abbia un controllo sovrumano di te stesso. Vediamo altri suggerimenti efficaci per evitare il cibo spazzatura.

  • Pianifica pasti e spuntini in anticipo.
  • Mantieniti idratato.
  • Mangia molti cibi ricchi di proteine durante il giorno.
  • Tieni  a portata di mano una varietà di snack sani .
  • Evita di diventare eccessivamente affamato, che può spingerti a cedere alle voglie di cibi malsani.