Categorie
benessere

È utile seguire una dieta detox per purificarsi e perdere peso?

Faccio un ciclo di dieta detox per disintossicare l’organismo prima di uniziare una dieta per perdere peso? Questa è sicuramente una delle domande che molti di noi si pongono prima di decidere di mettersi a dieta o dopo un periodo di stravizi e alimentazione poco sana. Tuttavia, non è molto chiaro se una dieta detox sia consigliabile o meno. Gli esperti infatti ricordano che se la nostra alimentazione è sana e varia, non sarebbe necessario purificare l’organismo.

Ramón de Cangas, dottore in biologia molecolare, dietologo e nutrizionista, spiega a Hola: “L’ideale è mangiare sano tutto l’anno. E consumare molta frutta, verdura, cereali integrali, legumi, pesce, carni magre, uova, latticini. Non esistono cibi magici, ciò che conta sono i modelli dietetici nel loro insieme al di là degli alimenti specifici”. 

Tuttavia, potrebbero esserci circostanze in cui una dieta detox può essere utile. Ma senza cadere nella tentazione di fare una dieta “miracolosa”, anche se viene chiamata purificante. Questo vuol dire non affidarsi a beveroni, sciroppi, succhi o infusi, dal momento che mangiare solo questo tipo di “alimenti” può portare a deficit nutrizionali e problemi alla nostra salute. 

Vediamo come viene purificato il nostro corpo e cosa pensano gli esperti delle diete ‘detox’. 

I rischi per il corpo degli eccessi 

Come afferma Ramón de Cangas “E’ chiaro che un apporto troppo alto di grassi, sodio, alcol, zuccheri semplici non è certo benefico per la nostra salute”. Con eccessi di questo tipo costringiamo il nostro corpo a lavorare di più. Come conseguenza di questi eccessi, molte persone potrebbero essere tentate di intraprendere una dieta detox “miracolosa”. che spesso promette di purificare il nostro organismo. E eliminare magari qualche chili in più.

Tuttavia, bisogna stare molto attenti, poiché queste diete possono essere controproducenti e pericolose per la salute. La cosa migliore, quindi, è consultare sempre un nutrizionista, che ci consiglierà opportunamente.

– Leggi anche:  Il capo di Weight Watchers rivela 5 modi per dimagrire e mantenersi in salute

Dieta detox, cosa vuol dire disintossicarsi?

Il nostro corpo ha i suoi sistemi di purificazione. Questo si chiama “disintossicazione” e aiuta il corpo a funzionare meglio e a non accumulare sostanze tossiche. Come spiega Ramón de Cangas, è un insieme di reazioni che metabolizzano le sostanze di scarto per espellerle. Questi processi avvengono principalmente nel fegato, nei reni e nella pelle. Diversi enzimi partecipano a seconda della sostanza che deve essere metabolizzata. Il nutrizionista Ramón de Cangas indica che si tratta di un processo naturale ma complicato. Ci possono sempre essere dei rifiuti nel nostro corpo, che saranno minori se la nostra dieta è varia e sana. 

Puoi aiutare il tuo corpo a disintossicarsi con una dieta detox?

Elisa Blázquez, Direttore della Nutrizione di Foodstories, spiega: “Possiamo aiutare il corpo a disintossicarsi. Questo non vuol dire smettere di mangiare, esistono molti modelli di diete sane depurative. Quello che dobbiamo fare è favorire il drenaggio del corpo. Per esempio assumendo molti antiossidanti che supportano il lavoro del fegato. Ma anche assumere fibre, che regolano l’intestino, e molti liquidi per stimolare i reni. Mangiare molte verdure è la migliore strategia. Anche il digiuno intermittente è ottimo, a patto di farsi seguire da uno specialista”.

Un piano di “disintossicazione” può essere utile prima di perdere peso

“È importante preparare il nostro corpo e non forzare la perdita di peso”, spiega Irma Rey Gómez, ingegnere chimico esperto in dietetica e nutrizione presso Ondalium, un’azienda spagnola di biocosmetica e alimentazione sana. “Si tratta di effettuare una preventiva ‘pulizia’ dell’organismo, e poi seguire un regime ordinato e sano, basato su una dieta equilibrata. In questo modo i risultati miglioreranno e non saranno necessarie diete severe e restrittive”.

– Leggi anche:  10 semplici modifiche ai tuoi pasti per dimagrire in modo più veloce

Succhi e frullati “detox”, sì o no?

Sul fatto che questi prodotti siano di qualche utilità, il medico in biologia molecolare, Ramón de Cangas, sottolinea:

“È vero che alcune sostanze per essere eliminate richiedono un processo metabolico, poiché se si accumulano nell’organismo possono provocare danni alla salute. Per eliminarle il nostro corpo deve elaborarle o trasformarle metabolicamente, cioè effettuare un processo depurativo chiamato ‘disintossicazione’. Quindi questi frullati speciali non sono giustificati” perché di fatto non necessari.

Elisa Blázquez, di Foodstories, ritiene che il contesto in cui vengono inseriti debba essere considerato e aggiunge che non sono una panacea. Inoltre, dovrebbero essere sempre accompagnati da un piano alimentare completo. “Se sono spremuti a freddo e contengono molta clorofilla, in alcuni casi possono aiutare. Se sono frullati ad alto contenuto di fruttosio, non sono consigliati a causa della quantità di zucchero presente. In generale, preferisci sempre frutta e verdura intera. Ci dà molte più fibre ci aiuta a livello intestinale”.

Quali sono gli alimenti più depurativi? 

Come abbiamo detto, il nostro corpo ha i suoi meccanismi depurativi e se seguiamo un’alimentazione sana non è necessario fare una dieta detox. Tuttavia, è possibile sfruttare alcuni alimenti che aiutano la funzione depurativa del nostro corpo. Come spiega Elisa Blázquez, Director of Nutrition di Foodstories, in natura ne esistono molti, a seconda dell’organo che dobbiamo stimolare. Ma ecco alcuni esempi ricchi di sostanze fitochimiche che aiutano il nostro fegato a depurare l’organismo.

– Carciofi, Tarassaco, Barbabietola, Sedano, Indivia, Mela, Limone, Papaya, Cetriolo, Prezzemolo. (verdure che aiutano a purificarci).

– Frutti rossi, acai, tè matcha, clorella, spirulina, erba medica (molto ricche di sostanze fitochimiche).

– Avena, chia, lino e canapa (alimenti ricchi di fibre e mucillagini).

– Curcuma e zenzero (radici).