bambini

Crescere un bambino sano? Le 8 regole: pasti, tv, fibre, sport…

Crescere un bambino sano? Le 8 regole: pasti, tv, fibre, sport...

ROMA – Crescere un bambino sano e normopeso. Sembra un’impresa difficilissima. Eppure basterebbe seguire alcuni semplici regole di vita, come suggerisce il medico chirurgo di Milano, specializzato in pediatria, Lucia Tomasini al quotidiano Libero. Perché a parte la predisposizione genetica e patologie serie specifiche, “l’obesità dei bimbi è soprattutto un problema di educazione alimentare. In famiglia, a scuola e nella comunità”. 

  1. IL RUOLO DELLA MADRE – La dottoressa consiglia alla madre sovrappeso di cercare di perdere peso prima della nascita del bambino. Spesso le donne sovrappeso sviluppano il diabete gravidico e il bimbo può nascere iperglicemico e persino incorrere in crisi ipoglicemiche perché gli manca la quantità di zuccheri che assumeva nella pancia della madre. Anche il fumo in gravidanza è un fattore di rischio”.
  2. L’ALLATTAMENTO – La dottoressa conferma l’importanza dell’allattamento al seno, soprattutto nei primi 3 mesi di vita del bambino. Con il latte artificiale il bimbo fa meno fatica a mangiare e ne assume di più abituando lo stomaco a quantità più elevate.
  3. PASTI REGOLARI – La dottoressa sottolinea che i pasti devono essere regolari, dalla prima colazione alla cena. Importanti anche lo spuntino di metà mattina e di metà pomeriggio, meglio se a base di frutta.
  4. NIENTE TELEVISIONE A TAVOLA – Da evitare l’abitudine di tenere accesa la tv mentre si mangia: in questo modo ci si distrae dal cibo, finendo per mangiare di più.
  5. DIETA MEDITERRANEA – Promossa su tutte le diete quella mediterranea, ricca di frutta e verdura, con le loro fibre, e di olio di oliva. Questi elementi trasmettono il senso di sazietà e favoriscono il transito intestinale.
  6. BEVANDE, PATATINE E MERENDINE – Da evitare le bevande gassate e i cibi ricchi di grassi saturi come le merendine e le patatine. Molto meglio scegliere i biscotti.
  7. ATTENZIONE ALLE RINUNCE – I bambini, in ogni caso, non devono seguire un’alimentazione troppo rigida, come quella di certi adulti. Per esempio la pasta è un elemento importante della loro alimentazione. E anche alcuni grassi, come i formaggi. I bimbi hanno bisogno del colesterolo perché serve alla composizione degli ormoni. 
  8. L’ATTIVITÀ FISICA  – Fondamentale muoversi: non solo praticare uno sport, ma anche semplicemente andare a piedi da casa a scuola.

 

 

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.