Categorie
attualità

Dove vivono i più ricchi del mondo? Ecco la classifica

ROMA – Prima Marilyn Monroe in “Come sposare un milionario” e dopo Audrey Heburn in “Colazione da Tiffany” lo hanno capito da tempo. Per accaparrarsi e sposare un bel riccone sapevano bene che New York era la città giusta.  Erano gli anni tra il ’50 e il ’60 ma oggi, per essere certe di assicurarsi la bella vita, fare “Colazione da Tiffany” a New York potrebbe ancora riservare tante sorprese.

Attenzione però, perchè il discorso vale se si punta in alto, ai “super ricchi”. Se invece l’ambizione è un po’ più bassa e si punta semplicemente ai ricchi, allora le cose cambiano.

Un’infografica del Guardian mostra infatti la classifica delle città in cui vivono le persone più ricche del mondo: i dati sono stati raccolti da WealthInsight e prendono in considerazione tre categorie: i milionari, i multimilionari e i miliardari.

Insomma, se la vostra missione è accaparrarvi uno “Zio Paperone”, dovete avere le idee chiare.

Il Guardian scrive: “Dove vivono le persone più ricche del mondo? Beh, dipende se si parla di milionari, multi-milionari o miliardari. […] Tokyo possiede infatti il maggior numero di milionari (dollari Usa), ma Londra è la città con il più alto numero di miliardari – ovvero con un patrimonio che supera almeno i 30 milioni di dollari-. Per il “più grasso dei gatti grassi”, però, bisogna puntare a New York dove 70 miliardari hanno fatto la loro casa, o forse una delle loro tante case mondiali”.

In sostanza, non è così facile come sembra. Non si è semplicemente “ricchi” e basta. se Tokyo infatti vince il titolo di città  con il maggior numero di milionari – la classifica ha stimato oltre 460 mila persone il cui patrimonio va da 1 a 30 milioni di dollari, Londra domina la classifica dei “multi-milionari”, mentre è New York ad ospitare il maggior numero di persone miliardarie con un conto in banca da capogiro.

Altra città con super super ricconi (multi -milionari) è Mosca, che si aggiudica il secondo posto, ma attenzione perché se ci si aggira per la Piazza Rossa l’obiettivo deve essere necessariamente alto, anzi altissimo, perché la fredda Mosca non brilla nel numero di milionari. Per farla breve, “tanti super-ricchi ma pochi ricchi”.

E l’Italia? Il paese da sempre della “dolce vita”? Dipende. Maurizio Ricci scrive suRepubblica : “La geografia cambia completamente, se ci si accontenta dei multimilionari (un patrimonio di almeno 30 milioni di dollari): nel radar, ad esempio, entra a buon diritto anche Roma, con quasi mille ricconi. E ancor più muta se si scende al modesto livello dei milionari (patrimonio al netto dei debiti, prima casa esclusa), che si muovono in reggimenti di centinaia di migliaia, anche dove, come in Italia, le dichiarazioni dei redditi non farebbero sospettare tanta prosperità”. Insomma, se vi accontentate di “poco”, girare per Via Condotti o Via del babuino potrebbe portare i suoi frutti.

E per quanto riguarda i milardari? In Italia, zero. Dunque, se per le vie di Roma vi capita un bel romano che per cercare di fare colpo vi confessa di essere milardario, fate attenzione: molto probabilmente sta mentendo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.