Marte Deborah Dalelv torna in Norvegia, Dubai concede la grazia

DUBAI (EMIRATI ARABI) – Marte Deborah Dalelv potrà tornare in Norvegia finchè non comincia il processo d’appello. Ad annunciarlo è stato il ministro degli esteri norvegese Espen Barth Eide sul proprio acccount Twitter La giovane norvegese è stata condannata a 16 mesi di carcere per rapporti sessuali fuori dal matrimonio il 17 luglio.

“Marte è libera! Grazie a tutti quelli che si sono fatti avanti per aiutarla,” ha detto il ministro. “Spero che questo caso aiuti a fare luce su molti problemi legali  in varie parti del mondo”. Secondo quanto riporta l’Aftenposten, Marte è stata graziata per via dell’ attenzione che il caso ha suscitato in tutto il mondo e degli accordi internazionali sui diritti umani firmati dal paese degli emirati erabi e la Norvegia.

Il presunto stupro è avvenuto il 6 Marzo 2013 in una stanza d’albergo di Dubai. In un’intervista alla CNN, Marte ha ammesso di essere stata stuprata in una camera d’albergo da un collega di lavoro. Il processo d’appello si terrà a settembre ed è probabile che Marte dovrà essere presente.

Potrebbero interessarti anche...